Matteo Salvini copia Marine Le Pen: "Italia come la Francia, via dalla Nato"

"Non ha più senso un'alleanza difensiva che non ci difende dalle emergenze, che in questo momento sono immigrazione e terrorismo islamico, e invece litiga con la Russia". Il segretario della Lega Nord conferma il suo 'amore' politico' per la candidata dell'ultra destra all'Eliseo e ne "copia" il programma

"Se io fossi premier non si starebbe qui a morire di Euro. Stiamo già lavorando da anni al dopo euro, visto che ormai è evidente che la moneta unica ha fallito. Se fossi premier chiederei un tavolo a tutti i primi ministri d'Europa per rivedere tutti i trattati, se il tavolo non ci fosse saluteremmo e ringrazieremmo". In linea con la partner dell'ultra destra francese Marine Le Pen, il leader della Lega Nord Matteo Salvini, intervistato da Radio Cusano Campus, ripropone i binari del progetto politico del Carroccio: via dall'Euro, anche dalla Nato.

"Il ruolo della Nato - sostiene Salvini - va assolutamente ridiscusso e ripensato. Un'alleanza difensiva che non ci difende dalle emergenze, che in questo momento sono immigrazione e terrorismo islamico, e invece litiga con la Russia, non ha pià senso. O queste istituzioni cambiano, e ci metto dentro anche l'Onu che ci costa decine di miliardi per agenzie che invece di aiutare chi dovrebbe essere aiutato aiutano i suoi dirigenti, i suoi funzionari e i suoi dipendenti a far politica. O questi organismi vengono rifondati o non ha senso parteciparvi". 

A Marine Le Pen, Salvini conferma il suo 'amore' politico': "Mi piace, perché non cambia idea in base alle settimane e al politicamente corretto e ritiene che in Europa debbano contare i cittadini e non i banchieri. Mette in discussione alcune entità come l'Unione Europea e la stessa Nato, il cui senso nel 2017 sfugge a milioni di persone, quindi le faccio i migliori auguri".

Solo ieri la candidata dell'ultra destra alle presidenziali francesi ha rilanciato il suo programma per conquistare l'Eliseo: "In sei mesi referendum per uscire da Ue e via da Nato. No a globalizzazione e immigrazione di massa

Critiche, invece, Salvini non le lesina alla proposta della cancelliera tedesca Angela Merkel per un'Europa a due velocità: "Non mi sento di serie b, non è possibile che qui qualcuno sia passato all'incasso negli ultimi 15 anni con una moneta sua e una unione germanica, più che una Unione Europea, e ora scarica il futuro sulle spalle degli altri. Non è pensabile che i tedeschi abbiano incassato tutto l'incassabile e ora salutino, ringrazino e chi si è visto si è visto". 

Al contrario Salvini difende Donald Trump: "Tutto il mondo è Paese, è pieno di giudici che fanno politica. Abbiamo in Italia i giudici che fanno politica, non potevano non esserci anche a Seattle. Penso che lui, comunque, tirerà dritto come un treno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento