Piazza San Giovanni, la sfida dei 200mila di Salvini che spacca il centrodestra

L'obiettivo del segretario del Carroccio è quello di riempire la piazza simbolo della sinistra italiana, un piazzale "difficile" che sembra mezzo vuoto anche quando arrivano migliaia di persone. Berlusconi nel 2006 ne portò un milione ma ora il centrodestra ha cambiato pelle. Polemiche sullo striscione con i soli simboli leghisti

Salvini con Meloni e Berlusconi alla presentazione del candidato del centrodestra a governatore dell'Umbria in occasione delle prossime elezioni regionali

"Ci saranno 100mila, duecentomila persone in piazza San Giovanni". Non vuole fare pronostici ma il leader della Lega Matteo Salvini è consapevole che la prova della piazza romana segnerà la sua Opa sul centrodestra. Tuttavia le previsioni di Agenzia per la mobilità e forze dell'ordine ridimensionano le attese ad appena 40mila. L'appuntamento è alle 15:00 con arrivi previsti da tutta Italia a bordo di oltre 500 pullman e otto treni speciali; 400 i volontari coinvolti in 20 gazebo per le varie raccolte firme, tra cui quella tutta romana per le dimissioni di Virginia Raggi.

Manifestazione a Piazza San Giovanni: le ultime notizie

Una prova di popolo cui l'ex ministro dell'interno si sottopone dopo una estate da incubo: la crisi di governo ferragostana declamata dalla spiaggia del Papete, lo strappo col M5s e la mancata ricucitura con Di Maio fino al teatrale scontro in Senato con il premier Conte: più simile all'avanspettacolo che alla politica, la cronaca parlamentare ci ha portato ad un autunno bollente con un nuovo governo e il nuovo partito di Renzi che proprio in contemporanea tiene nella sua Leopolda la "costituente" di Italia Viva.

Il tempo comico non manca in una narrazione che nel sabato romano troverà un teatro difficile.

La manifestazione indetta dalla Lega contro il governo vedrà infatti sul palco una Giorgia Meloni che manifesta tutto il proprio scontento. Se la leader di Fratelli d'Italia - premiata dai sondaggi che nelle ultime settimane le accordano record su record di consensi - conferma una grande mobilitazione per l'occasione, al tempo stesso fa trasparire tutto il proprio livore per il predominio dei simboli della Lega sul palco:  "Doveva essere una manifestazione di tutti avrà in realtà i simboli della lega. Ospiti in casa d'altri - scrive in una nota in cui accusa Salvini di portare avanti solo gli interessi del proprio partito - un'altra occasione persa di dimostrare che siamo compatti".

Come risulta da una foto visionata dall'Adnkronos lo striscione che farà da 'quinta' sul palco della manifestazione del centrodestra a piazza San Giovanni reca il simbolo della Lega a sinistra e quello 'Prima gli italiani' a destra. In mezzo lo slogan: "Orgoglio italiano! Una patria da amare e difendere" su sfondo per metà azzurro e per metà tricolore.

Manifestazione Lega: sul palco di Roma anche Silvio Berlusconi

berlusconi ansa-3

Su quel palco sarà anche un Silvio Berlusconi chiamato - suo malgrado - a recitare una parte di contralto per salvare il salvabile di un partito in rotta: in Forza Italia, partito minato nella sua stessa dirigenza dalla scissione di Giovanni Toti, molti vedono nella nascita di Italia Viva un approdo naturale di pari passo all'aumentare delle velleità sovraniste nel centrodestra. Non da ultima era stata l'ex vicepresidente della Camera Maria Carfagna a denunciare tutto il suo scontento per il ridimensionamento della natura moderata del centrodestra. 

Per Salvini dunque il compito di indossare l'uniforme da pompiere e spegnere l'incendio innescato dall'adesione alla manifestazione dei gruppi della destra più estrema, Casapound in testa.

"Dicono che ci saranno i fascisti, razzisti, nazisti - commenta in una diretta Facebook in cui chiama a scendere in piazza "mamme, papà, insegnanti e studenti".

"Mi dicevano che ero matto, piazza San Giovanni, la piazza storica della sinsitra, la più grande di Roma, che in passato solo la sinistra riempiva... oggi ci siamo noi perchè in mezzo a operai, studenti, artigiani, mamme in cerca di lavoro, ci siamo noi. Nelle sedi del Pd e nella Leopolda ci sono più banchieri che operai, vicino agli operai e ai cassintegrati ci siamo noi, non ci sono quelli del Pd".

Quante persone possono entrare in piazza San Giovanni

L'obiettivo del segretario del Carroccio è riempire la piazza simbolo della sinistra italiana, un piazzale "difficile" che sembra mezzo vuoto anche quando arrivano migliaia e migliaia di persone. Qui a ritroso, si riunirono i comunisti che piansero Togliatti e Berlinguer, i sindacati, Silvio Berlusconi, e anche i pentastellati con Beppe Grillo. Senza contare la tradizionale 'adunata' per il concertone del primo maggio, organizzato sempre dai sindacati.

A San Giovanni fu però Silvio Berlusconi - alleato nella Casa della Libertà con la Lega di Umberto Bossi e Alleanza Nazionale di Gianfranco Fini - a strappare per primo la piazza alla sinistra quando il 2 dicembre del 2006, parlò davanti a circa un milione di persone (settecentomila per la Questura) lanciando la sua crociata contro la finanziaria del governo Prodi II.

Basterebbe questo confronto per dare le dovute proporzioni alle aspettative di un Salvini che annuncia una invasione di pullman, treni e auto.

Altri tempi, altri numeri: il 25 agosto 1964 a San Giovanni il popolo comunista aveva dato l'ultimo saluto al segretario Palmiro Togliatti: almeno un milione tra 'compagni', e cittadini comuni accompagnarono il feretro del leader del Partito comunista italiano.

E sempre San Giovanni fece da cornice all'addio a Enrico Berlinguer il 13 giugno 1984: una marea di bandiere rosse, due milioni raccontano le cronache del tempo che descrivono un ininterrotto corteo da Botteghe Oscure a piazza San Giovanni.

Di casa nella piazza romana anche i sindacati, non solo per il Concertone del Primo Maggio: 25 ottobre 2014 la leader della Cgil Susanna Camusso, che portò in piazza un milione di persone.

Un anno prima -il 22 febbraio 2013- in occasione delle elezioni politiche ci provò anche Beppe Grillo: alla presentazione dei candidati del Movimento 5 stelle a fianco di Gianroberto Casaleggio erano scese 800mila persone, a cui si aggiungono i 150 mila 'virtuali' collegati in streaming".

Quanta gente contiene piazza San Giovanni

L’occupazione massima dei 42.700 metri quadrati di piazza San Giovanni potrebbe essere di 256 mila persone. Arrivando fino alla parte successiva della piazza, dietro il Palazzo Laterano e ai giardini di viale Carlo Felice, si potrebbe ipotizzare un numero di 700 mila presenze.

Guarda anche

Poliziotti uccisi, Salvini: "Ora manette a tutti i sospettati"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'ex ministro: "Lavoreremo in Parlamento perché i delinquenti entrino nelle questure ammanettati". Intanto il killer dei due agenti è stato trasferito in carcere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

Torna su
Today è in caricamento