Salvini contro Raggi, i 5stelle accolgono l'ex alleato con un vassoio di mojito

La Lega romana è scesa in piazza con un sit in che di fatto ha lanciato l'opa di Matteo Salvini sul Campidoglio pentastellato mentre i consiglieri del M5s brindavano con bicchieri di mojito apostrofando l'ex alleato di governo con l'hastag #salvinichiacchierone

Matteo Salvini arriva alla manifestazione contro la giunta capitolina a piazza del Campidoglio. Roma, 4 ottobre 2019 ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Incosciente, incapace, mette a rischio la salute dei bambini: così il leader della Lega Matteo Salvini descrive il sindaco di Roma: "Virginia Raggi deve dimettersi. È il peggior sindaco di Roma dal dopoguerra a oggi" ha detto arrivando al sit-in organizzato dal Carroccio in Campidoglio per chiedere le dimissioni della prima cittadina.

"Avevo detto ai romani piuttosto che votare il Pd votate i 5 stelle ma dopo tre anni basta, è un danno evidente".

Salvini e la Lega in Campidoglio: "Raggi dimettiti, non sei capace"

Sono lontani i tempi in cui - in una pausa delle trattative per la formazione del governo gialloverde - Salvini dai tetti di Roma parlava di una città senza buche. Ora la partita del Campidoglio si dipana in tutta la sua virulenza politica in una stagione già ricolma di veleni. 

Contemporaneamente è andata in scena una contro-manifestazione dei 5S a sostegno del sindaco Raggi: dall'ingresso del Palazzo Senatorio sono usciti un gruppo di consiglieri con i cartelli "Salvini questo è il Campidoglio non è il Papeete" e "Roma non ti vuole" con tanto di cameriere con vassoio e bicchieri di mojito (analcolici, con solo acqua e foglie di menta). Una provocazione che ha scatenato fischi e grida tra i sostenitori leghisti.

Salvini a Roma, i 5stelle rispondono col mojito

mojito m5s per salvini roma-2

#salvinichiacchierone è il mantra lanciato a mezzo social da Raggi: la sindaca ordina e i consiglieri eseguono, così in Campidoglio i leghisti hanno trovato una vera e propria contromanifestazione.

Il capogruppo Giuliano Pacetti si è presentato all'ingresso di Palazzo Senatorio con un vassoio pieno di bicchieri di mojito accompagnati da cartelli con le scritte 'Dal mojito al black russian è un sorso' o 'Salvini Roma non ti vuole'. Evidenti i riferimenti alle polemiche estive, quando il capo del Carroccio era ministro, ai comizi dalla spiaggia del Papeete beach, e allo scandalo dei presunti finanziamenti russi alla Lega. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Quando i leghisti si sono accorti degli sfotto' hanno iniziato a intonare cori contro di loro: 'Andate a lavorare', 'Buffoni' o 'Pupazzi'.

La manifestazione leghista di oggi è propedeutica a quella che sabato 19 ottobre dovrebbe portare in piazza San Giovanni migliaia di italiani. "Sarai brava a fare la cuoca, la mamma, l'avvocato, ma fare il sindaco non è il tuo mestiere" tuona Salvini dal megafono, stretto tra i supporter sulle scalinate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Dal bonus in busta paga ai buoni pasto: cosa cambia nel 2020 per i lavoratori dipendenti

Torna su
Today è in caricamento