“Somaro, faccia di c...”: Pennacchi indagato per gli insulti a Salvini

Lo scrittore ha rivelato di essere stato querelato dal vicepremier durante la trasmissione radiofonica 'Un Giorno da Pecora': “Ho detto né più né meno quel che ha detto Di Battista a Renzi e alla Boschi”

Antonio Pennacchi, vincitore del Premio Strega nel 2010 (FOTO ANSA)

Lo scrittore Antonio Pennacchi, vincitore del Premio Strega del 2010, è indagato per oltraggio a corpo politico per aver dato del 'somaro' e della 'faccia di c...' all'attuale vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini. Come confermato dallo stesso Pennacchi durante la trasmissione radiofonica 'Un Giorno da Pecora', a finire nel mirino sarebbe stata questa frase: “Se tu fai il ministro e sproloqui a più non possono, se solo un somaro che raglia, se non studi e non conosci queste cose. E invece le conosci, allora sei una faccia da c... che mente, sapendo di mentire”.

Ma ai microfoni del programma di Rai Radio Uno lo scrittore respinge le accuse e ribatte: “Ho detto né più né meno quel che ha detto Di Battista a Renzi e alla Boschi. Solo che a me il Ministro ha querelato. Non ho detto esattamente questo, non ho detto che Salvini è questo”. Nella sua difesa, Pennacchi ripete e spiega la frase incriminata: “ Ho detto che se fai il barbiere o il macellaio puoi anche aprire bocca senza documentarti. Ma se fai il Ministro e parli senza documentarti invece… è un taglio ipotetico insomma. Sono scocciato. Per ora mi hanno solo chiamato in questura, alla Digos, da quella che una volta si chiamava ‘Squadra Politica’ e mi hanno dato il pezzo di carta”.

Che tra Pennacchi e Salvini non corra buon sangue non è certo una novità. Già nel marzo del 2016, durante una puntata del programma di La7 'FuoriOnda', lo scrittore e il leader della Lega avevano avuto un acceso battibecco. Ecco il video condiviso sul canale YouTube dell'emittente televisiva: 

“Vai a scuola, studia!  Senza cervello, sua madre doveva riempirla di botte”, queste le parole rivolte dallo scrittore al numero uno del Carroccio in quel battibecco televisivo. Adesso, se la querela dovesse rimanere, il prossimo scontro non sarà in tv, ma in un tribunale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Manovra, dopo il taglio del deficit si allungano le finestre della Quota 100

  • Politica

    "Promesse tradite, non vi voto più": la rabbia sui social dei militanti di Lega e M5s

  • Mondo

    Antonio Megalizzi, la mamma: "Me l'hanno portato via, spero in un miracolo"

  • Politica

    Grandi opere, i 5 stelle si accorgono che non si può più dire "No"

I più letti della settimana

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di lunedì 10 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 dicembre 2018

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 11 dicembre 2018

  • Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto posticipate

  • Sondaggi, Salvini sorride "solo a metà": c'è un'inattesa brutta notizia per lui e per Di Maio

Torna su
Today è in caricamento