Grasso toglie voti a Renzi, Berlusconi a Salvini e Di Maio gongola

M5s torna largamente primo partito, ma nel gioco delle coalizioni il centrodestra unito è avanti di 10 punti. L'harakiri della sinistra mette il Pd fuori dai giochi

L'attivisimo di Silvio Berlusconi trascina Forza Italia che stacca la Lega di due punti: Matteo Salvini che ha tolto il "nord" dal simbolo, continua a perdere terreno. In ripresa il Movimento 5 stelle. E il Partito Democratico? I "dem" pagano gli anni al governo: nei sondaggi pesano le scelte impopolari su tasse e pensioni e la debole ripresa economica. Ancor più però Matteo Renzi deve l'emoragia di voti verso il Pd con il distacco della sinistra di Mdp, Possibile e Sinistra Italiana: tuttavia la "nuova proposta" non riesce a rianimare i disillusi di sinistra, Liberi e Uguali di Pietro Grasso conferma i primi sondaggi che vedono il nuovo partito nell'ordine del 6%. Lo rivela l'ultimo sondaggio dell'istituto di ricerca Index Research per Piazza Pulita.

Tutti gli altri partiti, da Alternativa popolare che si presenterà in colazione col Pd con la "lista insieme", gli alfaniani fuorisciti da Ap che riformano il Nuovo Centrodestra riavvicindandosi a Forza Italia, e i radicali di Emma Bonino pronta a candidarsi con +Europa, tutti insieme non raggiungo la soglia del 4%.

Alla domanda “Se ieri si fossero tenute le elezioni politiche, lei per quale partito avrebbe più probabilmente votato?” il 27,8% degli intervistati ha indicato il Movimento 5Stelle, con un incremento dello 0,3% rispetto alla scorsa settimana, il 24,1% avrebbe messo la croce sul Pd, senza alcuna variazione rispetto all'ultima rilevazione. Forza Italia rafforza la sua posizione come terzo partito e arriva al 15,6% (+0,1%) staccando di due punti la Lega che arretra ancora al 13,6% (-0,2%)"

Lo schieramento di centrodestra unito raccoglie il 36,3% (-0,1%), il centrosinistra fermo al 28,7%.

Per il "Non voto" ed indecisi oltre un italiano su due

Ancora molto forte il partito del non voto e degli indecisi. Coloro che sarebbero rimasti a casa invece di andare alle urne sarebbero stati il 37,3%, con un incremento dello 0,2% rispetto alla scorsa settimana. Gli indecisi sono il 16,3%.

Metodo di raccolta: Interviste telefoniche con metodologia C.A.T.I. con questionario strutturato. Interviste complete 800. Totale contatti effettuati: 3.661

Lo speciale di Today sulle prossime elezioni politiche 2018

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 11 febbraio 2020

  • La moglie di Piero Pelù rivela: "Mi ha sposata perché aveva strizza"

  • Il fidanzato di Antonella Elia contro Barbara d’Urso: “E’ tutto manipolato, non dovevo venire”

Torna su
Today è in caricamento