Sondaggi, gli italiani bocciano la manovra (e il centrodestra sorride)

Secondo i dati di EMG mostrati durante il programma Agorà su Raitre, due italiani su tre non sono convinti delle misure contenute nella legge di Bilancio. Sulle intenzioni di voto, continua l'emorragia di consensi per Pd e M5s

Berlusconi, la Meloni e Salvini

La manovra economica, che ancora viaggia di bozza in bozza, annovera tra i suoi 93 articoli molte novità: dagli incentivi per i pagamenti elettronici al taglio del cuneo fiscale, passando per diversi bonus per le famiglie, nuove tasse e lo stop all'aumento dell'Iva. Una moltitudine di misure che dovrebbero aiutare i cittadini italiani ad uscire dal periodo di crisi e di contrazione dei consumi, cercando di dare una spinta all'economia italiana e alle casse dello Stato. Eppure questa finanziaria non sembra raccogliere grandi consensi dall'elettorato italiano, anzi, praticamente due persone su tre la bocciano senza indugio, non convinte appieno dalle misure contenute nella legge di Bilancio. A rivelarlo sono i sondaggi EMG Acqua presentati durante 'Agorà' il programma in onda su Raitre.

Sondaggi, 2 italiani su 3 bocciano la manovra

Alla domanda 'Le misure annunciate dal Governo nella manovra vi convincono?' il 66% degli intervistati ha risposto con un secco 'no', mentre i 'sì' sono stati soltanto il 24%. Numeri indicativi, che però cambiano faccia se divisi in base alla “fede” politica. Per gli elettori della Lega il 'no' arriva addirittura all'87%, mentre l'elettorato del Pd e del Movimento 5 Stelle la “battaglia” è più combattuta: 34% 'no' e 38% 'sì' per i fan dem, 47% 'no' e 51% 'sì' per i votanti pentastellati.

sondaggi-emg-agora-manovra-2

Sondaggi, intenzioni di voto: sorride il centrodestra

I sondaggi di Emg per Agorà tornano poi sul classico tema delle intenzioni di voto, che rispondono alla domanda 'Se le elezioni fossero oggi, per chi voteresti?'. I nuovi dati post elezioni in Umbria mostrano una ulteriore emorragia di consensi nel Pd e nel Movimento 5 Stelle, le due forze attualmente al governo. I dem di Zingaretti si fermano al 19,3% delle preferenze, mentre i pentastellati scendono addirittura sotto il 17%, attestandosi al 16,8% con una perdita di 0,7 punti percentuali in meno di una settimana (dal 24 ottobre al 31 ottobre). 

Dall'altro lato della barricata possono invece sorridere i partiti di centrodestra. La Lega di Salvini perde lo 0,6% ma si ferma comunque al 33%, che conferma il partito del Carroccio al primo posto. Chi può letteralmente fare festa è Giorgia Meloni, visto che Fratelli d'Italia migliora le sue preferenze di 1,2 punti percentuali, passando dall'8,2% del 24 ottobre al 9,4% del 31 ottobre. Segno 'più' anche per Berlusconi: Forza Italia guadagna lo 0,4% e si attesta al 7,4%. Sommando tutte le percentuali il centrodestra si avvicina sempre di più alla soglia del 50%, fermandosi soltanto a qualche punto percentuale di distanza.

Infine, sempre secondo i sondaggi EMG, sono molti gli italiani che dopo le elezioni in Umbria vorrebbero tornare alle urne: per il 50% dei votanti sarebbe giusto andare subito alle elezioni, mentre il 38% pensa che l'attuale governo dovrebbe arrivare al termine di questa legislatura. Soltanto il 9% sarebbe invece favorevole all'ipotesi di un nuovo Governo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento