Sì ai porti chiusi, no alla flat tax: gli italiani "tirano le orecchie" al Governo

Se le elezioni europee si tenessero oggi, secondo gli ultimi sondaggi, la Lega sarebbe il primo partito in Italia. Ma nell'ultimo sondaggio di Quorum/YouTrend per Sky TG24 c'è molto altro. Ecco le pagelle degli italiani al governo

Da sin: i ministri e vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durante la cerimonia dedicata al giorno della memoria, "Le donne della Shoah", palazzo del Quirinale, Roma, 24 gennaio 2019. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Se le elezioni europee si tenessero oggi, secondo gli ultimi sondaggi, la Lega sarebbe il primo partito in Italia. In vista delle elezioni del 26 maggio 2019 si susseguono i sondaggi politici. Una rilevazione realizzata dall'istituto di ricerca Quorum/YouTrend per Sky TG24 vede il partito di Matteo Salvini ottenere il 33,2% dei consensi seguito da Movimento 5 stelle con il 22,3%.

Il Partito Democratico "marchiato" Zingaretti smette di crescere e si attesta nelle intenzioni di voto al 21,1%, poi Forza Italia, che secondo il sondaggio arriverebbe al 9,9%, Fdi al 5,1%, +Europa al 2,0%, Sinistra Italiana al 1,7% e Articolo 1 -MDP l'1%. Solo un residuale 3,7% degli intervistati si orienterebbe invece verso altri partiti.

Sondaggio, 62% italiani "boccia" il Governo

Ma nel sondaggio di Quorum/YouTrend per Sky TG24 non vi sono solo dati quantitativi, ma anche qualitativi sui diversi sentiment che guidano l'elettorato italiano.

Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

Il 56,7% degli italiani pensa che sia giusto chiudere i porti italiani per impedire l'arrivo dei migranti, contro il 43,3% che è contrario. A sostenere la chiusura dei porti sono stati il 90,1% degli elettori della Lega, il 68,5% degli elettori di Forza Italia e il 61,9% di quelli del M5S, mentre sono contrari l’86,4% degli elettori del centrosinistra.

sondaggio operato governo-2

In merito all’operato del Governo si dice insoddisfatto il 62% degli italiani, contro il 38% che è soddisfatto. Il dato si ribalta tra gli elettori della maggioranza: soddisfatti il 90,6% degli elettori della Lega e il 77,4% degli elettori M5S. Molto insoddisfatto  invece il 96,2% degli elettori di centrosinistra. Il sondaggio ha chiesto quanta parte del rallentamento della crescita dell'economia italiana sia responsabilità del Governo. Per il 64,5% degli intervistati le principali responsabilità sono da attribuire all’Esecutivo mentre per il 35,5% non dipendono da questo.

Flat tax, pro e contro

La ricerca ha misurato poi se gli italiani sono favorevoli o contrari alla “Flat tax”, ovvero a far sì che tutti paghino la stessa percentuale di tasse sul reddito, indipendentemente dalle dimensioni del reddito stesso: il 77,1% degli intervistati è contrario, mentre il 22,9% si è detto favorevole. In disaccordo gli elettori del centrosinistra (contrari 92,4% e favorevoli 7,6% ) e quelli del Movimento 5 Stelle (contrari 82.4% e favorevoli 17,6%). A favore, invece,  gli elettori della Lega, il 55,1% contro il 44,9% di chi è in disaccordo.

sondaggio flat tax-2

Secondo il 76,1% degli intervistati la crescita sensibile del peso dei partiti sovranisti all'interno del Parlamento Europeo non aiuterà l'Italia a difendere i propri interessi in Europa, contro il 23,9% di chi, invece, lo considererebbe un aiuto. A tal proposito il 14,8% degli italiani si ritiene sovranista contro l’85,2% che invece non si ritiene sovranista. In particolare a ritenersi sovranista è il 51,2% degli elettori della Lega, il 6,3% di quelli del M5S e nessun elettore del centrosinistra.

Elezioni Europee, tutte le liste e i candidati all'Europarlamento

La rilevazione ha sondato anche quanto gli Italiani conoscono le istituzione europee: il 52,2% degli intervistati ha sbagliato la maggioranza delle domande sul Parlamento Europeo, contro il 47,5% che ha ottenuto un punteggio sufficiente o superiore.

Il sondaggio ha chiesto anche cosa voterebbero gli intervistati in un ipotetico referendum sull’uscita dall’Unione Europea: l’82,6% voterebbe per rimanere nell’Unione Europea mentre il 17,4% voterebbe per uscire. Sia la maggioranza degli elettori del centrosinistra che quelli del Movimento 5 Stelle e Lega voterebbero per rimanere, rispettivamente al 98,2% (Csx), 92,7% (M5S) e 73,4% (Lega). Ipotizzando invece che l’Italia non faccia ancora parte dell'Unione Europea, e venga indetto un referendum per decidere se entrare nell'Unione Europea, il 53,6% voterebbe per entrare contro il 46,4% che preferirebbe rimarrebbe fuori.

Elezioni europee 2019 | Candidati | Liste | Sondaggi | Risultati

Nota metodologica: 1000 interviste raccolte tra l’11 e il 12 aprile 2019 con metodologia CATI/CAWI su un campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Italia, indagata per quote di genere, età, stratificate per area macroregionale di residenza e titolo di studio. L’errore campionario è pari a +/- 3,1%

Elezioni, tutto in una domenica: il 26 Maggio italiani alle urne non solo per le europee

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • SuperEnalotto, estratto un 5+1 da mezzo milione di euro. I numeri vincenti di Lotto e 10eLotto

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Reddito di cittadinanza, sospensione temporanea: chi riguarda e come funziona

  • Eleonora Daniele, nozze con emozionante “intoppo”: la sorpresa del marito (con la complicità di Al Bano)

Torna su
Today è in caricamento