Sondaggi, Salvini sorride (la "sua" Lega un po' meno): M5s inizia l'anno col freno a mano

Secondo l'ultimo sondaggio Swg per Tg La7 leggero calo per l'area di governo. Lega al 32,2, M5s al 26,3. Salvini però ha un motivo in più per sorridere rispetto a Di Maio: su decreto sicurezza e "sindaci ribelli", la maggioranza (relativa) degli italiani sta dalla sua parte

Ansa

Il sondaggio di Swg per il Tg La7 di lunedì sera mostra un avvio di 2019 senza strappi né novità particolarmente significative nel mondo politico italiano: ma le forze di governo non possono certo sorridere, sia Lega sia M5s sono in calo, seppur lieve. Il ministro dell'Interno invece può stare più sereno: nella querelle fra Salvini e i sindaci, il 43 per cento dà ragione al titolare del Viminale, mentre "solo" il 38 per cento a Orlando, De Magistris e Nardella. 

Sono passati venti giorni dall'ultima rilevazione del telegiornale diretto da Enrico Mentana. Rispetto al 17 dicembre, il Movimento 5 stelle perde lo 0,2: è al 26,3 per cento. Sempre molto staccato dalla Lega, che ora è al 32,2 per cento: lo 0,8 in meno rispetto all'ultimo sondaggio dell'anno scorso. Il Partito democratico viene segnalato al 17,3 per cento, in crescita di mezzo punto. Forza Italia resta lontana dal 10 per cento, è "solo" all'8,3, in crescita di pochi decimali. 

Ultimi sondaggi politici: Lega e M5s in calo (lieve)

1-72-48

A destra, Fratelli d'Italia è al 3,8 per cento. Sotto al 3 per cento anche +Europa, l'ex Leu (Mdp, Si, altra sinistra) e Potere al Popolo. Da sottolineare come la percentuale di chi non si esprime (che non equivale ovviamente a un dato sull'astensione, ma in parte è sovrapponibile) è in grossa crescita, sfiorando il 39 per cento, in aumento di quasi il 3 per cento. 

2-9-11

Sondaggi: scontro Salvini-sindaci sul decreto sicurezza

Matteo Salvini però ha un motivo in più per sorridere rispetto a Luigi Di Maio. Nella polemica Viminale-sindaci sul decreto sicurezza, il 43% dà ragione al Ministro dell'Interno, mentre il 38% a Orlando, De Magistris e Nardella. La metà degli intervistati, tuttavia, ha seguito la polemica solo "vagamente". Un tasso di disinteresse importante, e preoccupante (da qualsiasi lato la si voglia vedere), che mostra un livello di attenzione dell'opinione pubblica ai temi più caldi dell'attualità non certo stellare.

3-6-7

Sondaggi, lotta Lega-M5s per il primato: ma un dato preoccupa tutto il mondo politico

Nel corso delle feste natalizie, come da tradizione, i sondaggi hanno latitato. Ma nessuno dubita della sostanziale tenuta dell'asse di governo. Le forze di governo, insieme, sfiorano il 60 per cento. Il dato atteso da quasi tutti gli osservatori per i prossimi mesi, e confermato dal quotidiano di settore Politico.eu, è che alle prossime elezioni europee si formalizzerà il sorpasso della Lega sul Movimento 5 stelle (per ora solo esplorato e ipotizzato dai sondaggi). Ma mancano quattro mesi al voto: e in questi temi di social-politica, dove il consenso si costruisce (e si perde) con un post su Facebook o Twitter, quattro mesi sono lunghissimi.

Sondaggi, l'amara sorpresa della Befana per Salvini e Di Maio

Potrebbe interessarti

  • Uova, quante possiamo mangiarne (e occhio a come le cucinate)

  • Bere acqua e limone al mattino appena svegli fa bene?

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Fine delle speranze: trovato morto Stefano Marinoni, il ragazzo scomparso dal 4 luglio

  • Caterina Balivo felice al battesimo di Cora: grande l’intesa con la figlia del marito

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

Torna su
Today è in caricamento