Il sondaggio su quota 100: cosa vogliono gli italiani (e perfino gli elettori Pd)

Secondo Emg Acqua solo il 12% del campione è favorevole ad un'abolizione tout court della riforma. Le intenzioni di voto vedono in lieve crescita Pd e M5s, in calo la Lega

Luigi Di Maio insieme al presidente dell'INPS Pasquale Tridico (ANSA)

Lega in calo, Pd e M5s in lieve crescita. È il quadro che emerge dall’ultimo sondaggio realizzato da Emg Acqua per Agorà (Rai3). Il Carroccio si attesterebbe al 31,8% in discesa di 0,9 punti. Segue il Pd al 19,7 (+0,5), quindi il M5s al 19,2. Fratelli d’Italia, sostanzialmente stabile, si conferma la quarta forza con il 7,8% dei consensi seguita a poco distanza da Forza Italia (7,1). Perde qualcosa Italia Viva, il nuovo partito di Matteo Renzi, che secondo Emg non va oltre il 4,1% (-0,4). Più Europa e La Sinistra si attestano al 2,4 e 1,6% mentre Europa Verde e Lista Calenda sono fermi all’1,2.

Il governo continua a non riscuotere particolare fiducia negli elettori: solo il 26% degli intervistati esprime un giudizio positivo, mentre il 52% dichiara di avere poca o nessuna fiducia.

Il sondaggio su quota 100: cosa pensano gli italiani

Interessante il sondaggio su quota 100: per il 46% degli elettori va lasciata così com’è,  il 34% del campione sostiene che debba essere modificata e solo il 12% si schiera per l’abolizione tout court. Nonostante la platea dei beneficiari sia tutto sommato esigua, quasi la metà degli intervistati ritiene che non si debba intervenire per cambiare la legge. Ancora più interessante poi notare le differenze nei vari elettorati: solo il 9% degli elettori del Pd vorrebbe infatti l’abolizione della riforma, contro il 16% dell’elettorato del M5s. Un dato sorprendente se pensiamo che Di Maio ha fatto di quota 100 uno dei vessilli del Movimento.

quota 100-4

La lotta all'evasione e la tassa sulla plastica

Gli italiani invece approvano la tassa sulla plastica (è giusta per il 54% del campione, sbagliata per il 36%) e la lotta all’evasione fiscale che per il 71% degli intervistati va combattuta con ogni mezzo. Il 21% ritiene invece che la "tollerenza zero" annunciata dal governo rischia di portare ad un "grande fratello del Fisco".

Il sondaggio su Conte "come federatore del centrosinistra"

Il sondaggio di Emg si focalizza poi sulla figura del presidente del consiglio: "Secondo lei Conte potrebbe essere il nuovo ‘federatore’ del centro-sinistra?". I no prevalgono di gran lunga: 56% contro 26 (il 18% del campione ha preferito non rispondere).

La notizia è che sono soprattutto i simpatizzanti del Pd ad apprezzare la figura di Conte tanto da volerlo come trait d’union tra i dem e il M5s: il 44% degli elettori dem ha infatti risposto positivamente alla domanda. L’ormai ex "avvocato del popolo" viene invece bocciato dagli elettori dei 5 Stelle: solo il 28% ritiene che possa fare da federatore per una coalizione di centrosinistra. Non è chiaro però se il voto contrario sia anche da imputare alla cattiva opinione che molti sostenitori del M5s hanno nei confronti dell’alleanza col Pd.

Movimento 5 stelle, il sondaggio decennale è una botta: che cosa pensano i suoi elettori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

Torna su
Today è in caricamento