Quanto si risparmia (davvero) con il taglio dei parlamentari

Passando a 945 a 600 parlamentari, il M5s stima un risparmio di 100 milioni all'anno e quindi di 500 a legislatura. Ma secondo l'Osservatorio dei Conti Pubblici le cose non stanno proprio così

È stata approvata alla Camera la riforma costituzionale per il taglio dei parlamentari. Con la modifica degli articoli 56 e 57 della Costituzione si passa così dagli attuali 630 deputati a 400 e dagli attuali 315 senatori a 200: in totale avremo 600 rappresentanti al posto degli attuali 945. Al momento il rapporto tra parlamentari eletti e abitanti in Italia è di 1 eletto ogni 64mila persone. Nella prossima legislatura il rapporto sarà di un eletto ogni 101mila persone.  Attualmente l'Italia è il secondo Paese dell'Ue con il maggior numero di eletti, ma l'incidenza è tra le più basse del continente.

Taglio dei parlamentari, il risparmio secondo Di Maio...

Secondo il capo politico del M5s Luigi Di Maio, il taglio dei parlamentari porterà a un risparmio in 10 anni di "un miliardo di euro". In un recente post su Facebook per di Maio questo risparmio potrebbe essere speso "in cose molto più utili". Ad esempio: "133 nuove scuole o 67mila aule", ma anche "13mila ambulanze", "11mila medici o 25mila infermieri", oppure "133 nuovi treni per i pendolari".

di maio taglio parlamentari risparmio fb-2

Secondo i calcoli del Movimento 5 Stelle, i risparmi derivati dal taglio delle 345 "poltrone" sarebbero nell'ordine di 100 milioni di euro all'anno, quindi 500 a legislatura. Per altri invece il risparmio sarebbe decisamente più contenuto.

... e secondo l'Osservatorio dei Conti Pubblici

All'indomani dell'approvazione in seconda lettura da parte del Senato del disegno di legge costituzionale per ridurre il numero dei parlamentari, Edoardo Frattola dell'Osservatorio dei Conti Pubblici aveva analizzato su Repubblica quanto effettivamente avrebbero risparmiato le casse dello Stato. Guardando agli stipendi dei parlamentari, tra indennità (soggette a ritenute) e rimborsi, Frattola affermava: "Il risparmio netto complessivo sarebbe quindi pari a 57 milioni all'anno e a 285 milioni a legislatura, una cifra significativamente più bassa di quella enfatizzata dai sostenitori della riforma e pari appena allo 0,007 per cento della spesa pubblica italiani". Questo perché se è vero che "il risparmio lordo annuo che si otterrebbe riducendo il numero di parlamentari di 345 unità ammonta quindi a 53 milioni per le casse della Camera e a 29 milioni per quelle del Senato, per un totale di 82 milioni" e quello "sull'intera legislatura (410 milioni) si avvicinerebbe, ma sarebbe comunque inferiore, a quanto dichiarato dagli esponenti del M5S", è vero anche, sottolinea Frattola, che "il vero risparmio per lo Stato deve essere calcolato al netto e non al lordo delle imposte e dei contributi pagati dai parlamentari allo Stato Stesso". Se infatti ad oggi lo stipendio di un parlamentare è dato dalla somma dell'indennità che riceve (e che è soggetta a ritenute fiscali, previdenziali e assistenziali) e da una serie di rimborsi spese esentasse, considerando "un'indennità netta di 5mila euro mensili per ciascun parlamentare (a cui sommare tutti i rimborsi esentasse) il risparmio annuo che si otterrebbe con la riforma in questione si riduce a 37 milioni per la Camera e a 20 milioni per il Senato", spiegava Frattola.

Taglio dei Parlamentari e debito pubblico

Calcolando tutto al lordo e ribadendo che tra Camera e Senato il risparmio è all'incirca il dato già evidenziato da Frattola, su Agi Pagella Politica ricorda che queste cifre non tengono conto dei "possibili risparmi che avrebbero le due Camere per il semplice fatto di dover ospitare 345 persone in meno" ma, in definiva, "per dare un ordine di grandezza, anche arrotondando a 100 milioni i risparmi che si avrebbero ogni anno con il taglio dei parlamentari, questa cifra rappresenta lo 0,005 per cento scarso del debito pubblico italiano e un seicentesimo scarso di quanto spende l’Italia ogni anno di soli interessi su tale debito pubblico".

Taglio parlamentari, Italia vs Europa: cosa dicono i numeri 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di sabato 19 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Elena Santarelli rivela: "Io e Bernardo Corradi ci siamo allontanati a causa della malattia di Giacomo"

  • Le Iene, lo scherzo a Tina Cipollari sfugge di mano: in questura per denunciare il figlio

Torna su
Today è in caricamento