"Mussolini ha fatto cose positive": Tajani si scusa, ma è bufera all'Europarlamento

Verdi, sinistra, socialisti e liberali contro il forzista durante la plenaria di oggi a Strasburgo. Il presidente del Parlamento europeo in una nota: "Sono un convinto antifascista"

Antonio Tajani. Foto Ansa

Sono diventate un caso, politico e mediatico, le parole del presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani, che ieri - ospite a "La Zanzara" su Radio 24 - parlando di Benito Mussolini aveva detto: "Fino a quando non ha dichiarato guerra al mondo intero seguendo Hitler, fino a quando non s’è fatto promotore delle leggi razziali, a parte la vicenda drammatica di Matteotti, ha fatto delle cose positive per realizzare infrastrutture nel nostro paese, poi le bonifiche". Quindi, sollecitato dai conduttori noti per la loro vena provocatoria, aveva aggiunto: "Complessivamente non giudico positiva la sua azione di governo, però alcune cose sono state fatte. Le cose sbagliate sono gravissime, Matteotti, leggi razziali, guerra. Sono tutte cose inaccettabili".

Tajani è intervenuto, con un comunicato dall’Italia, dopo un dibattito teso, oggi, nella Plenaria di Strasburgo, in cui la Sinistra unitaria aveva chiesto le sue dimissioni, i Verdi l’avevano sollecitato a "ritirare le sue affermazioni o ritirarsi", e il capogruppo liberaldemocratico Guy Verhofstadt lo aveva accusato di "fare campagna elettorale italiana".


Il presidente del Parlamento Ue, dopo che già ieri su Twitter aveva gridato alla manipolazione dei media, in una nota ha deciso di scusarsi per le sue dichiarazioni: "Da convinto antifascista mi scuso con tutti coloro che possano essersi sentiti offesi dalle mie parole, che non intendevano in alcun modo giustificare o banalizzare un regime anti-democratico e totalitario - ha affermato il presidente del Parlamento europeo -. Sono profondamente dispiaciuto che, malgrado la mia storia personale e politica, qualcuno possa pensare che io sia indulgente col fascismo".

"Sono sempre stato convintamente antifascista - ha aggiunto Tajani - ho sempre ribadito che Mussolini e il fascismo sono stati la pagina più buia della storia del secolo passato, senza alcun distinguo. Mi sono sempre battuto contro ogni forma di dittatura o totalitarismo. Come ho detto con grande fermezza lo scorso ottobre in plenaria, l'Europa nasce dalla sconfitta del fascismo ed è l'argine più solido contro ogni totalitarismo".

Nessun "sabato nero": lo spazio per feste commemorative del fascismo in Italia non c'è 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 12 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 14 settembre 2019: i numeri vincenti

  • SuperEnalotto, estratto un 5+1 da mezzo milione di euro. I numeri vincenti di Lotto e 10eLotto

Torna su
Today è in caricamento