"Mussolini ha fatto cose positive": Tajani si scusa, ma è bufera all'Europarlamento

Verdi, sinistra, socialisti e liberali contro il forzista durante la plenaria di oggi a Strasburgo. Il presidente del Parlamento europeo in una nota: "Sono un convinto antifascista"

Antonio Tajani. Foto Ansa

Sono diventate un caso, politico e mediatico, le parole del presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani, che ieri - ospite a "La Zanzara" su Radio 24 - parlando di Benito Mussolini aveva detto: "Fino a quando non ha dichiarato guerra al mondo intero seguendo Hitler, fino a quando non s’è fatto promotore delle leggi razziali, a parte la vicenda drammatica di Matteotti, ha fatto delle cose positive per realizzare infrastrutture nel nostro paese, poi le bonifiche". Quindi, sollecitato dai conduttori noti per la loro vena provocatoria, aveva aggiunto: "Complessivamente non giudico positiva la sua azione di governo, però alcune cose sono state fatte. Le cose sbagliate sono gravissime, Matteotti, leggi razziali, guerra. Sono tutte cose inaccettabili".

Tajani è intervenuto, con un comunicato dall’Italia, dopo un dibattito teso, oggi, nella Plenaria di Strasburgo, in cui la Sinistra unitaria aveva chiesto le sue dimissioni, i Verdi l’avevano sollecitato a "ritirare le sue affermazioni o ritirarsi", e il capogruppo liberaldemocratico Guy Verhofstadt lo aveva accusato di "fare campagna elettorale italiana".


Il presidente del Parlamento Ue, dopo che già ieri su Twitter aveva gridato alla manipolazione dei media, in una nota ha deciso di scusarsi per le sue dichiarazioni: "Da convinto antifascista mi scuso con tutti coloro che possano essersi sentiti offesi dalle mie parole, che non intendevano in alcun modo giustificare o banalizzare un regime anti-democratico e totalitario - ha affermato il presidente del Parlamento europeo -. Sono profondamente dispiaciuto che, malgrado la mia storia personale e politica, qualcuno possa pensare che io sia indulgente col fascismo".

"Sono sempre stato convintamente antifascista - ha aggiunto Tajani - ho sempre ribadito che Mussolini e il fascismo sono stati la pagina più buia della storia del secolo passato, senza alcun distinguo. Mi sono sempre battuto contro ogni forma di dittatura o totalitarismo. Come ho detto con grande fermezza lo scorso ottobre in plenaria, l'Europa nasce dalla sconfitta del fascismo ed è l'argine più solido contro ogni totalitarismo".

Nessun "sabato nero": lo spazio per feste commemorative del fascismo in Italia non c'è 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Www bravissimo tajani

  • Sono davvero ammirato per gli alti valori democratici espressi dalla sinistra; non si comprende bene se garantiscano maggiormente la libertà di pensiero o la libertà di parola. Quello che si capisce inequivocabilmente è che garantiscono l'obbligo all'ipocrisia; bisogna uniformarsi al loro pensiero con la forza. Stalin è morto, ma vivrà per sempre nelle loro azioni...

    • .... beato te che non sei tartassato dall'idiota.... ;-)

      • In quanto ad idiota, e non solo, detenendo il titolo meritorio per riconoscimento Nazionale, tartassi con la tua esistenza(?) a cui viene concessa una vita(?) reali in questo/i spazio/i dalla Redazione, che ti paga l'abbonamento internet. Una prece.

  • Tajani non hai detto una cosa sbagliata. Noi in Puglia senza l'acquedotto staremmo ancora alle fontane. Perchè le cose vere non si devono conoscere?

    • .... perché cercano in tutti i modi di convincere la gente (e quelli poco intelligenti ci cascano...) che non esista la via di mezzo tra quelli che sono stati gli errori e le nefandezze del fascismo e le porcate della sinistra di cui facciamo oggi, quotidianamente, le spese....

    • Se tre persone, a quel tempo , si fermavano a parlare insieme veniva considerato ' possibile complotto et simila contro il regime '. Le cose vere si devono conoscere.

      • Questo accade anche adesso, ma non viene detto; la dizione esatta è "riunione sediziosa". Fu una delle primissime iniziative prese dal precedente direttore generale dell'azienda per la quale lavoro; "chiunque verrà sorpreso a parlare con altri dipendenti all'interno delle strutture aziendali..." e si sta parlando di un Ente pubblico. Nulla di diverso dal Fascismo. Anzi no, qualcosa di diverso c'è. La prima è che allora la limitazione della libertà era dichiarata, mentre adesso viene subdolamente nascosta; è una delle peggiori forme di ipocrisia e fin da piccolo mi hanno insegnato che l'ipocrisia è una cattiva qualità. La seconda è che durante il fascismo costruivano una ferrovia intera in sette anni (e con i mezzi di allora), e la repubblica ci ha messo mezzo secolo per la Salerno-Reggio calabria. Perché il fatto che il fascismo abbia fatto diverse cose positive è assolutamente vero, con buona pace di Sinistra Unitaria.Il problema non è relativo al fascismo, ormai morto e sepolto da tre quarti di secolo, ma della repubblica. Che del fascismo ha preso TUTTI gli aspetti più biechi e gativi, e tralasciato TUTTE le cose positive. E che adesso, per mascherare ciò, se la prende con chi dice una banale verità. Perché chi non è inserito in certi ambianti non ha neanche un'idea lontana di quanto la limitazione della libertà ora sia peggiore di quella del fascismo. Avere la possibilità di manifestare SE E SOLO SE i "valori" proclamati nelle manifestazioni siano conformi a quanto l'attuale potere politico vuole, è una forma di "libertà" esattamente uguale a quella che avevano i Balilla di sventolare le bandierine al Duce...

  • Deve vergognarsi per essersi scusato...

    • Come te, vergognarti ( a prescindere ) , che manderesti quella/e donna/e ad essere picchiata/e al loro paese.

Notizie di oggi

  • Economia

    Soldi vinti al gioco o ricevuti in regalo: quando si perde il reddito di cittadinanza

  • Economia

    Stop a nuove carte prepagate anonime: che cosa cambia per quelle già in circolazione

  • Mondo

    Macron schiera l'esercito contro i gilet gialli

  • Cronaca

    Tir lumaca, il corteo degli autotrasportatori contro la chiusura della E45

I più letti della settimana

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Il duro messaggio di Alessandro Casillo: "Cara Maria, ecco perché ho lasciato Amici"

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 16 marzo 2019

  • Carlo Conti confessa: "Ho ripreso al volo mia moglie Francesca"

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Belen rompe il silenzio: "E' stato Stefano a tornare: aveva sbagliato. Non sono riuscita a costruire un'altra famiglia"

Torna su
Today è in caricamento