Un volantino della Lega per la festa della donna sta facendo discutere

Sei punti contenuti in un volantino diffuso dalla Lega di Crotone fanno discutere per i toni giudicati sessisti e oscurantisti dagli stessi alleati di governo M5s. Ma sono le stesse militanti leghiste ad insorgere: "E il ruolo naturale dell'uomo quale sarebbe? - chiede una signora - cacciare i cinghiali con la clava?".

Il volantino incriminato

Alla vigilia della festa della donna c'è un volantino diffuso dalla sezione locale della Lega di Crotone che sta facendo discutere. Il volantino - che sarà pure distribuito la sera della festa della donna in un gazebo nei pressi della sede del Comune - è stato pubblicato sui canali social anche da Giancarlo Cerrelli, Segretario della Lega Salvini Premier Crotone.

All'interno del volantino in cui si ritiene che "Il ruolo naturale della donna è in famiglia", è contenuto l'identikit di coloro che denigrerebbero la donna ed il suo ruolo nella società.

Dopo il titolo interlocutorio "Chi offende la dignità della donna?" si leggono sei punti che fanno discutere per i toni giudicati dai più sessisti e oscurantisti.

Viene qui messa all'indice come pratica "ignominiosa" la procreazione assistita tramite maternità surrogata - volgarmente apostrofata come utero in affitto - così come viene messa all'indice la proposta di legge no gender che che sostituisce le parole "mamma" e "papà" con "genitore 1" e "genitore 2". Ma è il quarto il punto più controverso dal momento che sostiene che:

"una cultura politica che rivendica una sempre più marcata autodeterminazione della donna suscita un atteggiamento rancoroso e di lotta nei confronti dell'uomo".

Ovvero, la battaglia di civiltà dell’emancipazione femminile sarebbe vissuta come una sfida dai "giovani leghisti calabresi"

Nel volantino leghista viene identificato come nemico delle donne anche chi contrasta il loro "ruolo naturale volto alla promozione e al sostegno della vita e della famiglia".

Il post ha collezionato una raffica di critiche, in gran parte proprio dalle donne, e sulla sua stessa pagina: segno che non è piaciuto neanche ai follower militanti.

"La dignità della donna è offesa da volantini come questo - commentano - dovreste vergognarvi ad aver anche solo pensato di stampare su carta pensieri di questa portata".

Oggi mia figlia compie 8 anni e io assieme alla mia compagna Martina facciamo 17 anni di relazione, purtroppo in Italia non posso sposarmi eppure siamo fermamente credenti e rispettose - scrive una donna - Non mi piace leggere queste cose sbagliate, non voglio che mia figlia cresca in un paese così cattivo. Mia figlia è felice di chiamarci "mammine"

"E il ruolo naturale dell'uomo quale sarebbe? - chiede una signora -, cacciare i cinghiali con la clava?".

Volantino Lega, le ministre M5s protestano

Ma anche gli alleati di governo 5 Stelle polemizziano. E lo fanno in coro le ministre Elisabetta Trenta, Giulia Grillo e Barbara Lezzi.

"Il volantino diffuso in occasione della festa dell’8 marzo dai giovani della Lega a Crotone è scioccante. Leggere che 'offende la dignità delle donne chi ne rivendica l’autodeterminazione suscitando un atteggiamento rancoroso nei confronti dell’uomo' ci riporta indietro di decenni. Come donne di questo governo esprimiamo la nostra più profonda preoccupazione e la più ferma condanna verso un messaggio che rievoca tempi medievali e un approccio indubbiamente volgare e sessista. Ci auguriamo e confidiamo che i vertici della Lega prendano quanto prima le distanze" 

Nelle opposizioni, alza la voce anche il Pd: "Mi auguro sia uno scherzo di cattivo gusto ma se così non è, come temo, Salvini dica chiaramente se è questa l'idea di donna che il governo vuol far passare nel Paese - scrive in un altro post la vicepresidente dei deputati dem, Alessia RottaUn elenco di luoghi comuni, oltre che un becero tentativo di relegare le donne a un ruolo riproduttivo e alla "grande missione sociale da compiere".

"Care amiche, volete tornare nel chiuso delle vostre case? - domanda il segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni - Volete rinunciare alle vostre ambizioni, al lavoro, alla vostra libertà?.

volantino lega crotone-3

Il volantino della Lega a Crotone: il post è stato rimosso da Ffacebook dopo le polemiche

🔴 La Lega Salvini Premier di Crotone, Venerdì 8 marzo 2019 dalle ore 16 alle ore 20,30, organizzerà in occasione della Festa della Donna, un gazebo in Via V. Veneto (adiacenze Comune di Crotone); nell’occasione sarà diffuso un volantino dal titolo: “Chi offende la dignità della donna?” VI ASPETTO!

Un post condiviso da Giancarlo Cerrelli (@giancarlocerrelli) in data:

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: 5 buoni motivi per tacere

  • ‘Workaholism’, cos’è la dipendenza da lavoro e quali sono i sintomi per riconoscerla

  • Come fare la valigia perfetta

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, estratto il "6" da 209 milioni di euro: i numeri vincenti di oggi 13 agosto 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Deva Cassel, figlia di Monica Bellucci, incanta i paparazzi in Grecia (FOTO)

  • Addio Nadia Toffa, in centinaia alla camera ardente

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Laura Chiatti 'presenta' il figlio su Instagram: "La somiglianza è impressionante" (FOTO)

Torna su
Today è in caricamento