Bimba di otto anni abusata dal nonno: le violenze in casa mentre faceva i compiti

A far scoprire tutto sono state le maestre, insospettite dal comportamento della bambina. Il nonno è stato arrestato

Un uomo di sessant’anni è stato arrestato l’accusa di presunti abusi sulla nipotina di undici anni. Succede a Limbiate, in provincia di Monza. Come racconta il quotidiano Il Giorno, le violenze sarebbero avvenute tre anni fa, per almeno due volte a settimana, quando la bambina veniva lasciata dai genitori a casa del nonno, un cittadino dell’Ecuador arrivato a Milano una trentina di anni fa.

Per tre anni la bambina, che all’epoca degli abusi denunciati aveva otto anni, è rimasta in silenzio. A vuoto sono andati i tentavi di raccontare al papà quello che accadeva quando veniva lasciata dal nonno a fare i compiti. L’uomo non le avrebbe creduto e anzi, l’avrebbe sgridata e avrebbe difeso il nonno.

Le maestre però si sono accorte che la bambina ripeteva ai compagni che le erano state rivolte dal nonno, con le mani strette sul collo e sulla bocca, per intimare il silenzio. Da lì sono partite le indagini. Le successive visite mediche alla clinica Mangiagalli di Milano hanno poi confermato i racconti della bambina.

Fonte: Il Giorno →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento