Stangata sui conti correnti: dalle banche aumenti fino al 40% in più

Lo rivela il report di SosTariffe.it realizzato per la Stampa analizzando un panel di 17 banche tradizionali e online

Nell'ultimo anno i servizi bancari, anche online, sono cresciuti "a dismisura" secondo il report di SosTariffe.it, realizzato per La Stampa analizzando un panel di 17 banche tradizionali ed online. Dal 2013 ad oggi si registra un aumento medio di 36 euro, con incrementi concentrati soprattutto negli ultimi mesi del 2017 e destinati a proseguire anche nell'anno appena iniziato. In media c'è stato un aumento del 20%, con punte però che superano anche il 40%. 

Stangata conti correnti, chi paga di più

I rincari maggiori riguardano i conti ad operatività mista (sia online sia in filiale), con un aumento anche del 52,8 per cento: segno che le banche vogliono disincentivarlo. Ma a pagare di più in assoluto, si legge su La Stampa, sono le famiglie che utilizzano ancora i conti tradizionali gestiti tutti attraverso lo sportello della banca (quasi 173 euro l'anno), per i quali sono aumentati i canoni annui, i costi delle carte di credito e delle carte di debito. 

Le banche online hanno invece tagliato costi di canone, movimenti, bonifici e prelievi allo sportello, costo degli assegni e del canone annuo della carta di credito (12,22 euro di media) aumentando di contro i costi del versamento di contanti e assegni, dei bonifici on line delle domiciliazioni e dei prelievi attraverso gli Atm di altre banche e nella Ue.

Accuse, repliche e consigli

"Le banche stanno scaricando i costi di crisi bancarie e salvataggi vari sui consumatori, aumentando in modo unilaterale le tariffe e introducendo balzelli con conseguenti aggravi di spesa per i clienti", accusa il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, mentre il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli, spiega: "Dalla percezione che ho io non registro aumenti tanto rilevanti dei costi dei servizi. Però va anche detto che se luce e gas aumentano in automatico del 5% e le autostrade del 3% non ci si deve sorprendere se poi anche i costi bancari salgono. Un consiglio? Se si vuole pagare poco basta chiedere di attivare un conto di base"

Fonte: La Stampa →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento