Avances sessuali alla studentessa, prof condannato a undici mesi

Voti alti in cambio di sesso e foto hard. Nella casa del prof trovato anche materiale pedopornografico

Immagine d'archivio

Un docente di Diritto del lavoro alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Torino è stato condannato questa mattina alla pena di undici mesi di reclusione (il pm aveva chiesto tre anni) per i reati di tentata concussione e detenzione di materiale pedopornografico. Lo riferisce il Corriere della Sera

Approfittando del suo ruolo il docente aveva cercato di ottenere favori sessuali da una studentessa, che però non ha ceduto alle sue avances decidendo anzi di denuciarlo ai carabinieri. Il prof avrebbe chiesto alla ragazza favori sessuali e foto hard promettendole il massimo dei voti alla tesi di laurea. Durante una perquisizione nella sua abitazione gli investigatori hanno inoltre rinvenuto materiale pedopornografico. 

Durante il processo, il docente si è difeso spiegando che all'epoca dei fatti stava vivendo un periodo segnato da un forte disagio psicologico e non era nel pieno delle sue facoltà mentali.



Potrebbe interessarti