La mamma si sente male, a 4 anni chiama l'ambulanza e le salva la vita

"Ho capito che era molto piccola ma davvero coraggiosa, ha risposto con lucidità e sicurezza alle mie domande e sapeva esattamente cosa fare in caso di emergenza", ha detto l'operatrice che ha risposto alla chiamata e mandato i soccorsi

Una bimba di 4 anni ha salvato la mamma che aveva avuto un malore in casa chiamando il numero per le emergenze e facendo intervenire i soccorsi, racconta la Bbc.  

E' successo a ad Askerswell, nel Regno Unito. Il servizio ambulanza ha diffuso la telefonata che Kaitlyn Wright aveva fatto al 999: "Mamma sta male, devo badare a lei". Un portavoce ha detto poi che la piccola "ha mostrato coraggio straordinario, presenza di spirito e saggezza ben al di là dei suoi anni". 

"Sono rimasta sorpresa quando ho sentito al telefono la sua vocina. Ho capito che era molto piccola ma davvero coraggiosa, ha risposto con lucidità e sicurezza alle mie domande e sapeva esattamente cosa fare in caso di emergenza", ha raccontato Joss Hodkinson, l'operatrice ha risposto alla chiamata fatta parte da Kaitlyn.

La bambina è stata portata a visitare il centro di controllo delle ambulanze vicino Bristol, dove è stata elogiata ufficialmente per il suo gesto. 

"Mi capita spesso di avere degli attacchi quindi tutte e tre i miei bambini sanno esattamente cosa fare, ci siamo già passati", ha raccontato Charlene, la mamma di Kaitlyn. "Averle insegnato a premere i tre bottoni e poi quello verde per chiedere aiuto ha salvato la vita di Charlene e se non lo avesse fatto probabilmente non saremmo qui oggi. E' straordinario". 
 

Fonte: Bbc →

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Più letti della settimana

  • Sport

    Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Elezioni europee 2019

    Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Meteo

    Meteo, sorpresa "amara": ecco quando arriva finalmente il caldo

  • Citta

    Prende reddito di cittadinanza e lavora in nero: ora è nei guai (e non solo lui)

Torna su
Today è in caricamento