Bimbo nasce con 31 dita, l'appello dei genitori: "Non abbiamo soldi per farlo operare"

Il piccolo è nato in Cina ed è affetto da una grave forma di polidattilia. Per operarlo servono tra i 12mila e i 67mila, una cifra che i suoi genitori operai non possono permettersi

Hanno lanciato un'accorata richiesta d'aiuto i genitori di un bimbo di cinese nato con ben 31 dita, 15 nelle mani e 16 nei piedi. Il piccolo Hong Hong è nato tre mesi fa, affetto da una grave forma di polidattilia, un'anomalia genetica nella quale mani e piedi presentano un eccesso di dita. Anche la madre ne è affetta.

"Mia moglie ha due dita in più su mani e piedi, quindi eravamo preoccupati che anche nostro figlio avrebbe ereditato quella malattia", racconta Zou Chenglin, il padre del bambino, operaio insieme alla moglie di una fabbrica a Shenzen, nella provincia di Guangdong. Eppure dalle ecografie non risultava nulla di strano, sostiene l'uomo.

La famiglia Chenglin ha girato decine di ospedali e alla fine ha trovato un medico disposto ad operare il piccolo Hong Hong quando questi avrà fra i sei mesi e un anno. L'operazione consentirà al bambino di avere un'infanzia normale. Per farlo però servono tra i 12mila e i 67mila euro. Una cifra enorme per i due operai, che ora stanno cercando fare interessare al loro caso delle associazioni benefiche locali, nella speranza che anche la sanità pubblica possa dare loro una mano. 

Fonte: Mirror →

Potrebbe interessarti

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Coloranti chimici nei prodotti del supermercato: a cosa fare attenzione

  • 10 alimenti che devono essere conservati fuori dal frigo

  • Gelato artigianale, business sempre più gustoso: in Italia il giro d'affari è di 3 miliardi

Più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli: ecco perché si sono lasciati

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Fine delle speranze: trovato morto Stefano Marinoni, il ragazzo scomparso dal 4 luglio

Torna su
Today è in caricamento