Allarme bancomat, 95 per cento dei prelievi a rischio a partire dall'8 aprile

Timothy Rains, direttore dell'area Trustworthy Computing di Microsoft, lancia l'allarme e afferma che c'è il "100%" delle possibilità che gli hacker riescano ad individuare i punti deboli di Windows XP"

Dall'8 aprile ritirare contanti al bancomat può diventare un problema, un grosso problema. Infatti tra due settimane Microsoft smetterà di fornire i supporti per l'aggiornamento e la protezione di Windows XP, il sistema operativo nato nel 2001 e più diffuso al mondo.

Il problema è che Windows XP è installato sul 95% dei bancomat e sul 40% dei pc. In teoria senza gli aggiornamenti i bancomat saranno più esposti ad attacchi di pirati informatici. C'è comunque una soluzione che tutelerà i circuiti bancari, ma solo un terzo dei dispositivi riuscirà ad essere aggiornato (e quindi sicuro) prima dell'8 aprile 2014.

Timothy Rains, direttore dell'area Trustworthy Computing di Microsoft,comunque lancia l'allarme e afferma che c'è il "100%" delle possibilità che gli hacker riescano ad individuare i punti deboli di Windows XP partendo dagli aggiornamenti di Windows Vista, Windows 7 e Windows 8".

"Microsoft ha comunque deciso di prolungare fino al luglio del 2015 il supporto del suo sistema Antivirus Security Essentials. Questo garantirà una maggior tutela ma non una completa immunità", ragiona Andrea Draghetti, specialista in sicurezza informatica.

Nel 2013 per la sicurezza digitale le banche italiane hanno investito 4,2 miliardi di euro, confermando la spesa del 2012. Basterà?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Financial Times →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento