Bimbo di 5 anni ucciso e seppellito in una fossa: sotto accusa i genitori

Il corpo di AJ Freund venne trovato lo scorso 24 aprile nei pressi di Crystal Lake (Illinois). La madre avrebbe ammesso le sue responsabilità, ma la dinamica del delitto è ancora da ricostruire nei dettagli

Screenshot da un video della CBS Chicago

Negli Stati Uniti si sta svolgendo il processo a carico di JoAnn Cunningham, 36 anni, accusata insieme al compagno dell’omicidio del figlio di soli 5 anni,  AJ Freund. Un delitto terribile e sulla cui dinamica si dovrà ancora far chiarezza. Il corpo del bimbo venne trovato il 24 aprile scorso a circa 15 km dall’abitazione della coppia, nei pressi di Crystal Lake (Illinois), cittadina di 40mila abitanti non distante da Chicago. Il cadavere si trovava all'interno di un grosso contenitore di plastica nascosto in un fosso poco profondo ricoperto di paglia. 

Stando a quanto emerso dalle indagini il bambino era morto già da nove giorni: ad ucciderlo, la notte del 15 aprile, sarebbero stati proprio i genitori: JoAnn Cunningham e Andrew Freund, 60 anni. L’uomo, che ha respinto tutte le accuse, è attualmente detenuto in una prigione della contea di McHenry in attesa del processo. Nei giorni scorsi, secondo la CNN e altri media americani, la madre del bimbo si sarebbe dichiarata colpevole di omicidio. Le accuse di percosse e occultamento di cadavere potrebbero però cadere grazie al patteggiamento. La 36enne rischia comunque una pena compresa tra i 20 e i 60 anni di carcere.

Secondo le autorità, quella sera i genitori del piccolo AJ erano furiosi perché il bimbo aveva sporcato la sua biancheria intima. Così lo costrinsero a fare una doccia fredda di 20 minuti mandandolo a dormire nudo e bagnato. L’autopsia ha però stabilito che il decesso fu causato da un trauma cranico e che AJ venne colpito con violenza con un oggetto contundente. Dalle indagini è poi emerso che quella notte la madre cercò su internet le informazioni per effettuare un massaggio cardiaco.  

La scomparsa di AJ venne denunciata solo tre giorni dopo. Fu il padre a chiamare il 911, spiegando di essersi accorto al risveglio che il bambino non era nel suo letto. Una menzogna. Il corpo venne poi trovato il 24 aprile nei dintorni di Chicago.

Secondo la CNN la famiglia di AJ Freund viveva in condizioni igieniche raccapriccianti e il bambino era stato più volte preso in custodia dagli assistenti sociali. Il processo a carico di Andrew Freund inizierà solo nel 2020. Non è chiaro se Cunningham testimonierà contro di lui. Per ora la donna non ha voluto fornire nessun dettaglio utile alle indagini. 

Fonte: Cnn →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento