Andremo al mare divisi per gruppi? La "soluzione" di Lloret de Mar

Anziani, adulti senza figli e famiglie: nel Comune catalano le spiagge saranno divise per zone in modo da ridurre il più possibile i rischi

Foto di repertorio

A Lloret de Mar, nota località turistica della Catalogna, le spiagge saranno divise per zone in modo da ridurre il più possibile i rischi per i bagnanti: da una parte gli anziani, da un’altra gli aduti e infine le famiglie con bambini. Secondo quanto riporta El Pais, le autorità locali stanno pensando anche di contingentare gli ingressi per fare in modo che il distanziamento sociale venga rispettato. Le spiagge dunque saranno ad accesso limitato.

"Non vogliamo essere i primi ad aprire, ma vogliamo essere i più preparati", ha detto il sindaco di Lloret de Mar, Jaume Dulsat, nel corso di una conferenza stampa. Stando alla road map tracciata dal governo Sanchez, le spiagge spagnole saranno fruibili solo a partire dall’8 giugno, ma non è escluso che in alcune regioni – se la situazione epidemiologica lo permetterà – si torni prima alla normalità.

Intanto anche da noi sono allo studio soluzioni per salvare almeno in parte la stagione turistica. Nel Lazio, come a Lloret de Mar,  si pensa a rendere gli accessi limitati con un numero massimo clienti esposto all'ingresso. Tra le linee guida esposte dalla Regione Lazio anche il consiglio per i titolari di stabilimento di prediligere un sistema di prenotazione preventiva. E ancora:  limiti di spazio per i clienti e gli operatori di almeno un metro con relativo distanziamento di ombrelloni, segnaletica sui comportamenti da adottare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi ancora distributori di gel igienizzante per le mani all'ingresso dei lidi e una igienizzazione di ombrelloni, lettini e sdraio, dopo l'utilizzo, ma anche di superfici a disposizione dei clienti, camminamenti, bar e ristorante.

Coronavirus, come andremo al mare? L'estate è un rebus: "Plexiglass e igloo sono fantascienza"

Fonte: El Pais →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento