"Commercialista gratis per tutti i deputati, anche per gli ex": scoppia la polemica

Come riporta Il Giornale, è prevista un'assistenza fiscale gratuita per gli onorevoli, in carica e non

Dal prossimo 2 dicembre, i deputati della Camera, in carica e cessati dal mandato, potranno contare su un servizio di "assistenza fiscale e tributaria". Gratis. E' quanto scrive Il Giornale, parlando della consulenza da 63.400 euro, in vigore fino al 1 dicembre 2017, per gli onorevoli contribuenti, ex compresi, che verranno così "aiutati nella compilazione della loro dichiarazione dei redditi, saranno esonerati dal compilare moduli, registri e bollettini vari, e avranno un supporto tecnico anche nel caso di eventuali contenziosi col fisco".

Se i comuni cittadini devono rivolgersi a un commercialista, pagando, oppure fare la fila agli sportelli del Caf, pagando anche in questo caso, "i deputati possono invece comodamente rivolgersi ai professionisti dello Studio Puoti, Longobardi, Bianchi cui è stata affidata la consulenza", studio romano con sede ai Parioli e uffici a Milano e Istanbul, che offre anche, oltre all'advisory fiscale, anche assistenza e rappresentanza davanti alle giurisdizioni superiori e alla Corte Costituzionale.

Ma non tutti i deputati sono contenti di questo 'regalo'. "È profondamente immorale che mentre il Paese continua ad arrancare la Camera regali questi privilegi ai deputati, a spese dei cittadini. Pagare le consulenze fiscali persino agli ex parlamentari rende il tutto ancora più folle. Dovremmo concentrarci su come rendere migliore la vita dei cittadini italiani invece di continuare erogare odiosi privilegi che aumentano il distacco tra le istituzioni e le tante persone che con difficoltà riescono a tirare a campare", commentano i deputati di Alternativa Libera, Massimo Artini, Marco Baldassarre, Eleonora Bechis, Samuele Segoni e Tancredi Turco.

Fonte: Il Giornale →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento