Coronavirus, il senatore M5s contro la Germania dei "nipotini di Hitler". E' bufera

Bufera dopo le parole di Elio Lannutti, che ha attaccato Merkel e la Germania per la proposta di aiuto sul coronavirus. Il Movimento 5 stelle prende le distanze

Elio Lannutti, senatore del Movimento 5 stelle. Foto Ansa

"L'offerta della Merkel, Sant’Angela patrona d’Europa? Su la testa: abbiamo subìto fin troppo i diktat dei nipotini di Hitler e degli Stati canaglia suoi complici". Così il senatore del Movimento 5 stelle Elio Lannutti, su Facebook, ha commentato il titolo di un articolo di Famiglia Cristiana: "Pochi maledetti e subito, l'offerta della Merkel all'Italia in ginocchio", invitando a ribellarsi ai "diktat dei tedeschi".

In una nota diffusa nel primo pomeriggio, il Movimento 5 stelle ha preso le distanze e ha condannato le frasi di Lannutti: "Il Movimento 5 Stelle prende nettamente le distanze dalle affermazioni offensive del senatore Elio Lannutti nei confronti del popolo tedesco. La Germania è e resta un paese amico che con noi fa parte della grande famiglia europea. Eventuali divergenze o punti di vista diversi sono normali, nell'ambito della democratica dialettica politica europea, e non giustificano in alcun modo parole di una tale gravità".

elio lannutti-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durissimo Matteo Renzi, leader di Italia Viva, che senza citarlo ha attaccato Elio Lannutti per il post Facebook: "Dopo aver offeso gli ebrei e tutta la comunità civile con la riproposizione dei peggiori insulti antisemiti, uno squallido senatore del Movimento 5 stelle insulta oggi la Merkel e attacca gli amici tedeschi definendoli "nipotini di Hitler". La mia solidarietà alla Cancelliera, al popolo tedesco. Quel Senatore non conosce la parola vergogna. Mi vergogno io per lui. E mi vergogno per il Movimento Cinque Stelle che non ha ancora espulso gente così".
    
 

Fonte: Facebook →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento