Costringe la compagna a cucinare rifiuti e a mangiare nella ciotola del cane

La storia arriva da Fiuggi: l'uomo ha ricevuto l'ordine di non avvicinarsi più all'abitazione dell'ex convivente

Foto di repertorio

Sarebbe stata costretta a cucinare gli avanzi raccolti dai cassonetti dell’immondizia e a mangiare nella ciotola del cane.  È una storia dai contorni raccapriccianti quella che arriva da Fiuggi, in provincia di Frosinone, dove una donna di 54 anni ha denunciato il convivente, reo  secondo la donna di averla maltratta e minacciata a lungo. 

Dopo l’ennesimo atto di sopraffazione la donna ha deciso di dire basta e si è presentata presso il Commissariato della città termale: lì, davanti agli agenti, ha descritto nei minimi particolari i soprusi e le aggressioni verbali subite dal convivente. In un’occasione, a quanto ha raccontato, l’uomo l’ha costretta perfino a chinarsi a terra per mangiare nella stessa ciotola del loro cane. 

La polizia ha fatto subito partire le indagini raccogliendo numerosi riscontri alle parole della donna, tra cui le testimonianze dei vicini che hanno raccontato di aver udito spesso le urla disperate della vittima provenire dall’appartamento accanto. 

Alla luce di quanto accertato, l’Autorità Giudiziaria ha disposto come misura cautelare l’allontanamento dell’uomo dalla casa familiare, con la prescrizione di non avvicinarsi all’abitazione e in ogni altro luogo abitualmente frequentato dalla convivente, nonché di mantenere una distanza di almeno 100 metri dall’ex compagna. 

Fonte: FrosinoneToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento