Ragazza uccide madre e patrigno: "Mi violentavano, non ne potevo più"

I cadaveri di Rosie Sanchez di 38 anni e Anderson Nunez di 40, sono stati trovati dalla polizia sabato scorso all'interno della loro abitazione: Destiny Garcia rischia l'ergastolo

Potrebbe essere condannata all'ergastolo Destiny Garcia, 15 anni, la giovane adolescente di Brooklyn che ha confessato di aver ucciso la madre e il patrigno per porre fine alla continue violenze sessuali di cui era vittima.

I cadaveri di  Rosie Sanchez di 38 anni e Anderson Nunez di 40, sono stati trovati dalla polizia sabato scorso all'interno della loro abitazione: a ucciderli colpi di arma da fuoco e da taglio.

La polizia è stata avvertita da una telefonata anonima. Il duplice omicidio risaliva a parecchi giorni prima, perché i corpi erano già in decomposizione. I giornali locali scrivono che Destiny avrebbe ucciso anche la madre per aver ignorato a lungo le sue richieste di aiuto contro le violenze sesuali subite dal compagno, ma non solo: la madre stessa avrebbe abusato fisicamente della figlia. 

Si cerca un possibile complice della ragazza, anche lui di 15 anni, che l'avrebbe aiutata a disfarsi delle armi con cui Destiny ha ucciso la madre e il patrigno.



Potrebbe interessarti