Di Maio alza la voce: "Pronti a chiudere le frontiere a chi non ci rispetta"

Il ministro degli Esteri: "Se qualcuno pensa di poterci chiudere le porte in faccia risponderemo". La Grecia apre le frontiere all'Italia, ma a precise condizioni.

Luigi Di Maio ANSA

L'Italia apre le frontiere, ma è anche pronta a richiudere. A lanciare l'ultimatum, rivolto ai Paesi che hanno messo paletti nei confronti degli italiani, è il ministro degli Esteri Luigi Di Maio al 'Corriere della Sera'. "Crediamo nello spirito europeo, ma siamo pronti a chiudere le frontiere a chi non ci rispetta" ha affermato il ministro. "Crediamo nella collaborazione ma anche nella reciprocità - ha aggiunto - E' lo spirito che porterò nei miei viaggi in Germania, Slovenia e Grecia. L'Italia si è distinta per la trasparenza e i nostri dati sono molto confortanti. Non vogliamo sollevare polemiche, ma se qualcuno pensa di chiuderci la porta in faccia solo per i propri interessi, allora risponderemo. Davanti ai personalismi la porta la chiuderemo anche noi. Ma c'è un dialogo costruttivo da parte di molti Stati".

"Con il collega tedesco Mass i rapporti sono ottimi, il 5 andrò a Berlino per discutere di Libia e flussi turistici - ha detto ancora il titolare della Farnesina - Di fronte alle nostre preoccupazioni su presunti corridoi sulla base di accordi bilaterali, la Germania ci ha rassicurato". Sulla Grecia Di Maio ha precisato che sentirà "oggi stesso" l'omologo, mentre "il 9 sarò ad Atene per mostrare, dati alla mano, la situazione reale in tutte le nostre regioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Grecia apre all'Italia, ma test a passeggeri provenienti da 4 regioni

La situazione in ogni caso è in evoluzione. Nelle ultime ore Atene ha di fatto aperto le frontiere all'Italia, ma a precise condizioni. Nello specifico, i passeggeri provenienti da Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto saranno sottoposti a un test all'arrivo. Se negativo, il viaggiatore dovrà osservare 7 giorni di autoisolamento. Se positivo, la quarantena sarà di 14 giorni.

Fonte: Corriere della Sera →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento