La donna egiziana fuggita dal marito violento che si reinventa artigiana della pasta

Dopo anni di maltrattamenti, Safaa è riuscita ad ottenere il divorzio e la custodia del figlio 16enne. E ha aperto un pastificio artigianale a Milano, molto apprezzato dai clienti

"Ogni mattina mi alzo e preparo tagliatelle, gnocchi, tortellini e ravioli, ma anche torte salate e lasagne. Fanno la fila per venire qui, molti la chiedono addirittura su ordinazione". Safaa è una donna egiziana, mamma di un ragazzo di 16 anni. Ha avuto il coraggio di ribellarsi a un marito violento che l'aveva fatta venire in Italia con la promessa di una vita insieme. Dopo anni di maltrattamenti, la donna è riuscita ad ottenere il divorzio e la custodia del figlio e, dopo aver studiato come artigiana della pasta fresca, ha aperto un pastificio artigianale a Milano.

E' diventata l'idolo del quartiere Isola: gli abitanti fanno la fila per comprare la sua pasta fresca di giornata, fatta a mano. "Questo negozio è il completamento di un percorso, ma devo dire che il mio successo più grande è stato riuscire a lasciare mio marito - dice ridendo Safaa -. Non potevo uscire di casa e le violenze verbali e fisiche erano all'ordine del giorno".

Giampaolo Mannu di MilanoToday racconta la sua storia in questo video.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...


 

Fonte: MilanoToday →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento