Via due manager, Musk fuma una canna in diretta: il titolo di Tesla crolla

"Voglio dire, qui è legale, giusto?". Il siparietto durante un podcast con il comico Joe Rogan

Screenshot da YouTube

Non è esattamente un bel periodo per Elon Musk. Dopo il sogno (sfumato) di revocare la società dalla quotazione in Borsa – il  delisting era stato annunciato via Twitter ed è costato ben due denunce a Musk -, il fondatore di Tesla deve fare i conti anche con l’addio di due importanti manager del gruppo.

Si tratta del direttore della contabilità, Dave Morton, che ha deciso di andarsene, "alla luce del livello alto di attenzione sull’azienda" e di Gabrielle Toledano, responsabile delle risorse umane, che ha dichiarato di non voler tornare in azienda dopo l’aspettativa presa lo scorso mese. Troppo per il titolo Tesla che è arrivato a perdere fino al 9% per poi attestarsi intorno al -5%.

Ma non è tutto. Oggi Musk ha sorpreso tutti facendosi riprendere mentre fuma marijuana e beve whiskey nel corso di un podcast con il comico Joe Rogan.

"Voglio dire, qui è legale, giusto?" ha chiesto Musk al suo intervistatore prima di dare una boccata al 'joint' che gli veniva gentilmente offerto. In effetti negli Stati Uniti la cannabis ad uso ricreativo è ancora illegale in 41 stati, ma non in California dove è stato realizzato il podcast.

Musk ha poi confidato al comico di fumare cannabis molto di rado perché "non fa bene alla produttività". Quanto all’alcol lo ritiene a tutti gli effetti "una droga".  Di recente l'imprenditore ha dichiarato al New York Times di lavorare 120 ore a settimana e di assumere sedativi. 

Nel finale c’è spazio anche per qualche massima dal vago sapore new age (segno che forse la cannabis ha fatto effetto): "Penso che le persone dovrebbero essere più carine le une con le altre. E non dare per scontato che gli altri siano meschini finché non si dimostrano meschini". "È facile demonizzare le persone, ma sbagliamo", ha sentenziato Musk: "Le persone sono più belle di quanto si pensi".

Fonte: BBC →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento