A 83 anni sostiene gli esami di terza media: "Voglio leggere le favole ai miei nipotini"

Giorni di esami per "nonno Domenico", un pensionato di Corato che a 83 anni ha deciso di tornare sui banchi di scuola: "Non mi andava di passare tutte le sere a giocare a carte con gli amici"

L'ultima volta che Domenico Di Bartolomeo si era seduto tra i banchi risaliva a quasi ottant'anni fa. "All'epoca si stava in quattro in un banco e si usava il calamaio". In questi giorni "Nonno Domenico" ha affrontato gli orali della licenza media insieme ai suoi compagni di classe.

Il pensionato di Corato si racconta a La Repubblica spiegando come il suo obiettivo sia quello di conquistare a 83 anni la licenza media.

La scuola statale Cpia 1 di Corato garantisce a cittadini italiani e stranieri servizi e attività per l'educazione in età adulta: qui Domenico ha studiato italiano, matematica, scienze, francese e tecnologia, tutti i pomeriggi per un anno, dal lunedì al venerdì.

"Sto già affrontando qualche acciacco per l'età  non voglio che ceda anche il cervello, voglio tenerlo in funzione e sempre in allenamento".

Domenico con in tasca la licenza elementare ha fatto l'autista e il manovale, vivendo per un periodo in Germania. "Non mi andava di passare tutte le sere a giocare a carte con gli amici - ricorda - ecco perché ho cominciato a studiare, quasi come un capriccio".

Un nonno, d'altronde, deve mettersi al passo coi tempi per stare dietro ai quattro nipotini, nativi digitali. "I bimbi di oggi sono tutti peperini - rilancia Domenico - e io non voglio essere da meno. Sono orgoglioso di sentirmi dire che sto migliorando nella pronuncia e coi verbi: non sarò diventato un professionista, ma almeno ora mi difendo".

Fonte: Repubblica →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento