Il sindaco e i cittadini adottano i figli di Michela, vittima di femminicidio

Michela Fiori è stata uccisa ad Alghero dal marito da cui si stava separando: lascia due figli piccoli di 8 e 12 anni. Per loro il sindaco ha lanciato una "adozione di cittadinanza"

Oltre tremila persone hanno marciato ad Alghero in memoria di Michela Fiori ANSA/GIAN MARIO SIAS

La mattina del 23 dicembre ad Alghero Michela Fiori è stata uccisa, strangolata dal marito dal quale si stava separando. La coppia aveva due figli, due bambini di 8 e 12 anni, che ora andranno a vivere a Genova.

Come racconta Il Corriere della Sera, il sindaco Mario Bruno ha fatto una delibera per avviare una raccolta fondi a loro favore. Una sorta di "adozione di cittadinanza", si legge nel documento, "che in pratica vuol dire questo: in 44mila si prenderanno cura dei due bimbi attraverso un Fondo di sostegno aperto al banco si Sardegna. Causale: 'Un futuro per i bambini di Michela'". 

Le donazioni restano aperte fino a che i bambini non avranno compiuto 20 anni. Qualora decidessero di continuare fino all'università, saranno sostenuti fino ai 26 anni. "È l'impegno di questa città per due bimbi che meritano tutto il nostro aiuto. Non li conoscevo prima ma in questi giorni sono stato molto con loro. Sono fantastici". 

I piccoli hanno ringraziato il sindaco, e indirettamene anche tutti i concittadini, con un disegno, semplice ma pregno di significato: un cuore con vicino il nome del primo cittadino e la frase "grazie di tutto". 

"Sono fiero e commosso dai miei concittadini", ripete il sindaco. 

Fonte: Corriere.it →

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Più letti della settimana

  • Trend

    Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 20 al 27 gennaio 2019

  • Attualità

    Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Vip

    Fabrizio Corona: "Gli psichiatri mi dissero che Carlos non è un bambino come tutti, andai da Belen"

  • Economia

    Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

Torna su
Today è in caricamento