Gisela, sindaco uccisa poche ore dopo l'elezione

La donna è stata freddata insieme ad altre due persone da un commando di quattro killer a Temixco, nello Stato di Morelos. E' l’ultima di una lunga lista di politici “scomodi” uccisi in Messico

(foto Facebook)

Quattro uomini armati l'hanno freddata poche ore dopo il suo insediamento. Gisela Mota, poco più di 30 anni, era stata da poco eletta sindaco di Temixco, nello stato di Morelos, 85 km a sud di Città del Messico, e aveva prestato giuramento solo sabato.

Domenica nella sua abitazione si sono presentati quattro uomini armati che l’hanno uccisa, ingaggiando un conflitto a fuoco con la polizia, che ne ha uccisi a sua volta due e ne ha arrestati altri due.

Mota, ex parlamentare eletta sindaco in una lista di centro-sinistra, aveva promesso che avrebbe “ripulito” la cittadina industriale di circa 90mila abitanti con forti problemi di crimine organizzati e narcotraffico, come gran parte del Messico.



Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Tranquilli siamo anche noi sulla " buona" strada per arrivarci.

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Se vi chiama questo numero non richiamate: la truffa è salatissima

  • Vip

    Simona Ventura in lacrime durante la cena con Gerò Carraro

  • Media

    Critiche su Barbara D'Urso per l'intervista alla ragazza bruciata dall'ex fidanzato

  • Media

    C'è posta per te, ancora un dramma: Maria De Filippi interviene e riporta la pace

Torna su
Today è in caricamento