Gisela, sindaco uccisa poche ore dopo l'elezione

La donna è stata freddata insieme ad altre due persone da un commando di quattro killer a Temixco, nello Stato di Morelos. E' l’ultima di una lunga lista di politici “scomodi” uccisi in Messico

(foto Facebook)

Quattro uomini armati l'hanno freddata poche ore dopo il suo insediamento. Gisela Mota, poco più di 30 anni, era stata da poco eletta sindaco di Temixco, nello stato di Morelos, 85 km a sud di Città del Messico, e aveva prestato giuramento solo sabato.

Domenica nella sua abitazione si sono presentati quattro uomini armati che l’hanno uccisa, ingaggiando un conflitto a fuoco con la polizia, che ne ha uccisi a sua volta due e ne ha arrestati altri due.

Mota, ex parlamentare eletta sindaco in una lista di centro-sinistra, aveva promesso che avrebbe “ripulito” la cittadina industriale di circa 90mila abitanti con forti problemi di crimine organizzati e narcotraffico, come gran parte del Messico.



Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Tranquilli siamo anche noi sulla " buona" strada per arrivarci.

Più letti della settimana

  • Asso di denari

    Sanità, le 24 prestazioni mediche che diventeranno a pagamento

  • Cronaca

    Luna nera il 30 settembre: "Ci sarà la fine del mondo"

  • Mondo

    Usa: treno di pendolari si schianta in stazione, forse un errore umano

  • Vip

    Gf Vip, tra Bettarini e Alessia Macari scatta il primo bacio

Torna su
Today è in caricamento