menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Gisela, sindaco uccisa poche ore dopo l'elezione

La donna è stata freddata insieme ad altre due persone da un commando di quattro killer a Temixco, nello Stato di Morelos. E' l’ultima di una lunga lista di politici “scomodi” uccisi in Messico

(foto Facebook)

Quattro uomini armati l'hanno freddata poche ore dopo il suo insediamento. Gisela Mota, poco più di 30 anni, era stata da poco eletta sindaco di Temixco, nello stato di Morelos, 85 km a sud di Città del Messico, e aveva prestato giuramento solo sabato.

Domenica nella sua abitazione si sono presentati quattro uomini armati che l’hanno uccisa, ingaggiando un conflitto a fuoco con la polizia, che ne ha uccisi a sua volta due e ne ha arrestati altri due.

Mota, ex parlamentare eletta sindaco in una lista di centro-sinistra, aveva promesso che avrebbe “ripulito” la cittadina industriale di circa 90mila abitanti con forti problemi di crimine organizzati e narcotraffico, come gran parte del Messico.



Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Tranquilli siamo anche noi sulla " buona" strada per arrivarci.

Più letti della settimana

  • Citta

    Palermo, incidente in moto: morto l'operatore Rai che riprese la strage di Capaci

  • Rassegna

    Incontra una donna e sua cugina per fare sesso a tre: "Entrato in casa sono scappato"

  • Media

    Amici, Virginia Raffaele affonda Anna Oxa: "Non ha mai finto di divertirsi"

  • Cronaca

    E' allarme tonno in olio di oliva, ritirato dai supermercati Simply 

Torna su