Il finanziere Jeffrey Epstein si è suicidato in carcere

Era stato arrestato lo scorso 6 luglio con l'accusa di traffico di minorenni e abusi

New York State Sex Offender Registry via AP

Il finanziere americano Jeffrey Epstein, arrestato lo scorso 6 luglio, è stato trovato senza vita nella sua cella. Secondo diverse testate americane tra cui New Yor Times e Abc si sarebbe suicidato. Epstein era finito in manette con l'accusa di traffico di minorenni e abusi nelle sue ville dell'Upper East Side, a New York, e in quella di Palm Beach, in Florida. Il finanziere si è tolto la vita nel Metropolitan Correctional Center di Manhattan, a New York, in cui era detenuto. Già tre settimane fa avrebbe provato a togliersi la vita. Dallo scorso 23 luglio era sorvegliato proprio perché evitasse nuovi tentativi di suicidio.
 

Fonte: Adnkronos →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento