Si fa un selfie con Brumotti (ignaro) ma gli agenti lo riconoscono e lo arrestano: era un latitante

Il 22enne era ricercato da mesi e gli agenti lo hanno riconosciuto mentre si scattava un selfie con l'inviato di Striscia la Notizia, a Torino per realizzare un servizio sul degrado del quartiere Barriera di Milano

Vittorio Brumotti in una foto di repertorio Ansa

Il desiderio di una foto con l'inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti è stato "fatale" a un latitante, che è stato riconosciuto dagli agenti di polizia e lo hanno arrestato. È successo a Torino, in corso Palermo.

Gli uomini del commissariato Barriera di Milano stavano perlustrando la zona quando all'altezza del civico 20 si sono imbattuti in una faccia conosciuta mentre Brumotti, che stava facendo un servizio sul degrado di quella zona di Torino, era accerchiato da alcune persone che lo avevano riconosciuto.

Prima il selfie con l'ignaro Brumotti, poi l'arresto

Tra quella piccola folla gli agenti hanno riconosciuto il latitante che stavano cercando da alcuni mesi, un giovane romeno di 22 anni, ricercato per reati contro il patrimonio per i quali deve scontare una pena di due anni. Dopo averlo individuato vicino a Brumotti, del tutto ignaro di chi fosse il suo improvvisato interlocutore, gli agenti si sono avvicinati con cautela e, sotto lo sguardo attonito dello stesso inviato di Striscia, hanno arrestato il 22enne che si stava facendo un selfie con lui e lo hanno portato in carcere.

Fonte: TorinoToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento