Cerca per anni la madre naturale, lei risponde: "Sei nata da una violenza, dimenticami"

Luisa aveva lanciato un appello per ritrovare la madre biologica. Una lettera anonima mette fine alle sue speranze: "Per me sei solo la più dolorosa ferita che ho avuto a 18 anni"

Luisa Velluti, parrucchiera 29enne della provincia di Belluno, aveva lanciato un appello dalle colonne de Il Gazzettino e alla trasmissione Chi l'ha visto? per ritrovare la madre biologica, che l'abbondonò subito dopo il parto all'ospedale di Montebelluna.

Ma la risposta che è arrivata non è certo quella che si aspettava.

Nella buca delle lettere, scrive Il Gazzettino, è arrivata una lettera anonima che mette fine a tutte le speranze di Luisa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Luisa, non ho scelto io di chiamarti così nè di averti, per me sei solo la più dolorosa ferita che ho avuto a 18 anni. Tutto sognavo e tutto potevo sperare, ma non certo la violenza che ho subito e di cui tu sei simbolo (...) Non sbandierare una storia che non c'è. Rispetta il mio dolore e la mia solitudine...."

Fonte: Il Gazzettino →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento