Sparatoria in strada, uccise due mamme impegnate nel quartiere contro le armi

Il caso scuote Chicago. Chantelle Grant e Andrea Stoudemire facevano parte di un gruppo di mamme impegnate per contrastare la violenza nel loro quartiere e per offrire servizi a bambini e famiglie

Fiori lasciati sul luogo dove sono morte Chantelle Grant e Andrea Stoudemire

Erano impegnate contro la diffusione delle armi e per chiedere più sicurezza e meno violenza nel loro quartiere quando sono state uccise a colpi d’arma da fuoco in mezzo alla strada. Sono morte così Chantelle Grant e Andrea Stoudemire, due giovani mamme di Chicago. Entrambe appartenevano all’associazione Mothers Against Senseless Killing, nata cinque giorni fa proprio dopo la morte in una sparatoria di un’altra giovane madre.

Come ricostruisce il Chicago Sun Times, citando la polizia, intorno alle 10 di sera di venerdì 26 luglio Chantelle Grant e Andrea Stoudemire si trovavano vicino alla sede dell’associazione quando all’improvviso qualcuno ha iniziato a sparare sulla folla: le due donne sono rimaste sull’asfalto, mentre un terzo uomo è stato ferito.

“Le indagini sono ancora in corso ma al momento non abbiamo prove che ci portino a ipotizzare che le due donne fossero l’obiettivo designato. Non abbiamo prove nemmeno del contrario”, ha fatto sapere un portavoce della polizia. 

“Delle madri sono state uccise in un posto dove altre madri si recano per cercare sicurezza e sorellanza. Io la considero una minaccia personale”, ha detto Tamar Manasseh, fondatrice del gruppo Mask, in una conferenza stampa all’indomani della sparatoria. Manasseh aveva dato vita al gruppo nel 2015: lei e le altre mamme si riunivano all’angolo tra la 75esia strada e Stewart Avenue, a Gresham, dove è avvenuta appunto la sparatoria, per portare avanti attività solidali per mamme e bambini, nella convinzione che la loro presenza e il loro impegno potessero essere un primo passo per allontanare la violenza e restituire il quartiere alla comunità: ora, in quel punto, ci sono fiori e candele lasciate in memoria delle due vittime e si è svolta anche una veglia funebre, molto partecipata.

L’associazione ha lanciato una campagna su GoFundMe per raccogliere 5mila dollari da offrire come ricompensa “per chiunque assicurerà alla giustizia questi assassini di madri”. In seguito alle numerose donazioni, la cifra è stata aumentata a portata a 12mila dollari.

Nell’ultimo weekend, scrive il Chicago Sun Times, almeno 48 persone sono state raggiunte da colpi d’arma da fuoco a Chicago: di queste otto sono morte, incluse Grant e Stoudemire.

Fonte: Chicago Sun Times →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento