Sbarca in Italia il movimento contro le nozze gay: "Vogliono distruggere la famiglia"

Il 29enne Jacopo Coghe è il presidente della Manif pour Tous Italia. La scorsa estate "ci siamo ritrovati in una ventina - racconta al Foglio - tutti giovani genitori, alcuni credenti e altri agnostici, a constatare che, se la proposta di legge sull’omofobia e transfobia in discussione in Parlamento fosse stata approvata, saremmo stati espropriati della libertà di educare i nostri figli"

Arriva anche in Italia il movimento, nato in Francia, che si oppone alle leggi sul matrimonio omosessuale. Il Foglio oggi in edicola, in un articolo di Nicoletta Tiliacos, racconta i primi passi di Manif pour Tous Italia.

Il 29enne Jacopo Coghe è il presidente della Manif pour Tous Italia. La scorsa estate "ci siamo ritrovati in una ventina - racconta al Foglio - tutti giovani genitori, alcuni credenti e altri agnostici, a constatare che, se la proposta di legge sull’omofobia e transfobia in discussione in Parlamento fosse stata approvata, saremmo stati espropriati della libertà di educare i nostri figli". Questo gruppo di persone ha deciso di riunirsi in un'organizzazione, Manif pour Tous Italia: "Non sentivamo intorno a noi il giusto allarme, nemmeno da parte di un mondo delle associazioni cattoliche che pure su quei temi è attivo, e perché non arrivava una vera informazione su quello che si stava preparando".

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso viene considerato un vero e proprio pericolo da evitare a tutti i costi: "Sul sito della Rete Lenford, l’avvocatura per i diritti Lgbt in Italia, sono già pronti - dice sempre Coghe al quotidiano di Giuliano Ferrara - i testi di altre due leggi, sulle unioni tra persone dello stesso sesso e sull’attribuzione anagrafica del sesso svincolata dalle caratteristiche fisiche. Mentre ci eravamo un po’ distratti, insomma, la marea che vuole la distruzione della famiglia stava per arrivare anche qui".

E' stato naturale rivolgersi alla mobilitazione francese, perché in Francia quel processo di distruzione è molto avanzato. A Parigi abbiamo incontrato la portavoce della Manif pour Tous, Ludovine de la Rochère, che ci ha dato il nulla osta per usare sigla e simbolo.

La Manif pour Tous Italia ha in programma un’iniziativa per il 22 luglio, giorno in cui la legge sull’omofobia arriverà in aula alla Camera.

Fonte: Il Foglio →

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • io spero che questo gruppo non vadi avanti ,questa e una vera vergogna per l Italia e per L´europa altro che medio evo si ritorna quando bruciavano le streghe queste sono le persone che sono le piu ipocrite cosa dire? spero proprio che in italia arrivi il Matrimonio egualitario alla faccia di questo movimento!!! vai Renzi!!

  • Avatar anonimo di maseo
    maseo

    Essere gay non signi@#?*%$ sentirsi frustrati o inferiori o umiliati Fin dai tempi antichi c'è sempre stato soltanto che non si manifestava pubblicamente. Non trovo piacevole dire agli altri che io sono gay o come dire una donna oggi ho fatto sesso con tre uomini.. Lo sei, lo fai e finisce qui.. D'altronde la tua vita la gestisci come vuoi e con chi ti pare.. Se puoi, vuoi pubblicarlo allora fallo ma sappi che rose rosse in entrambi non ci sono forse spine..

  • Se ci si lamenta dei matrimoni gay come causa di una possibile scomparsa della famiglia, dobbiamo anche stigmatizzare le vocazioni sacerdotali visto che i preti non possono sposarsi nè avere figli....

  • cosa commentare davanti a questo articolo solo questo nel linguaggio psichiatrico chi da contro i gay ha una omosessualita latente e il dargli contro e vedersi allo specchio e non accettarsi,la paura che l omosessualita possa prendere il sopravvento e la paura personale di perdere il controllo e il dover esternare agli altri la propria sessualita mentre se la si nasconde dietro alla famiglia intesa uomo e donna e tra virgolette la normalita di facciata ,quante coppie esistono che si nascondono dietro una sessualita omosessuale ?tantissime ,ma e meglio far esternare la propria sessualita e nn creare false famiglie ,e dare hai figli idee di falsa famiglia .l omosessualita esiste ed esistera sempre e se due persone si amano il principio nn e uomo e donna ,ma l amore nn ha sesso ,nn ha religione ,non ha pregiudizii,ma l ignoranza la mancanza di cultura il non sapersi confrontare con tutti vede l altro cn le paure per se e per i figli .

Più letti della settimana

  • Trend

    Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 14 al 20 gennaio 2019

  • Attualità

    Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Economia

    Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

  • Attualità

    Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 12 gennaio 2019

Torna su
Today è in caricamento