Lascia Fratelli d'Italia e chiede di imbarcarsi sulla Sea Watch per salvare migranti

La decisione di Massimiliano Rugo, ex capogruppo di Fratelli d'Italia nel consiglio comunale di Bibbona (Livorno), che dice no anche all'alleanza con Salvini: "Sfrutta la tragedia dei migranti per avere voti"

Massimiliano Rugo (foto profilo Twitter)

Da Fratelli d'Italia alla richiesta di partire volontario sulla Sea Watch. Massimiliano Rugo, 45 enne capogruppo in consiglio comunale a Bibbona (Livorno) ha riconsegnato la tessera del partito di Giorgia Meloni di cui è stato dirigente, ha annunciato le dimissioni da capogruppo e ha scritto alla onlus tedesca chiedendo di potersi imbarcare sulla Sea Watch per andare a salvare vite nel Mediterraneo.

Una decisione presa sia per una questione etica ("salvare uomini, donne e bambini non significa essere né di destra né di sinistra") sia per protesta nei confronti della "antipolitica di Matteo Salvini che sfrutta la tragedia dei migranti per avere voti", come ha spiegato al Corriere della Sera.

Da sempre critico nei confronti della Lega, Rugo ha ricordato che "quando anni fa ho chiesto la tessera di FdI nel modulo ho scritto che avevo scelto questo partito per contrastare l'avanzata dei comunisti padani della Lega all'interno del centrodestra" e di essersi trovato su posizioni diverse rispetto a quelle di Salvini, alleato politico non gradito. "I suoi pensieri non sono i miei e soprattutto non sono quelli della destra che ho conosciuto e amato", ha aggiunto Rugo, ex militare della Marina e ora agente della polizia comunale, che ha chiesto al suo ex partito di poter rifondare il Msi di Almirante (risposta negativa) e convinto che "l'Italia abbia bisogno di una vera destra sociale e che segua alla lettera i principi della Costituzione".

Fonte: Corriere della Sera →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento