Inscenano nozze gay alla Mecca, il video finisce online e sconvolge i musulmani

Le autorità saudite hanno fatto sapere di aver già identificato le persone coinvolte. L'omosessualità in Arabia Saudita è punibile anche con la pena di morte

Un  gruppo di giovani ha inscenato un matrimonio gay alla Mecca, il luogo più sacro dell'Islam e meta di milioni di pellegrini da tutto il mondo. A denunciarlo sono i media locali, che hanno pubblicato anche un breve filmato postato sui social nel quale si vedono due uomini camminare fianco a fianco sotto una pioggia di confetti e musica di sottofondo. 

La polizia ha arrestato le persone coinvolte, dopo la denuncia di un fedele che ha assistito alla scena, come riporta Metro.co.uk. Diverse persone coinvolte in quanto accaduto sono state individuate e il loro nomi sono sul tavolo del pubblico ministero che si occupa del caso, spiega la polizia locale. L'omosessualità è vietata in Arabia Saudita, dove è punita anche con la frustate fino alla pena di morte. 

Dopo la pubblicazione del video sono apparsi in rete numerosi commenti negativi. "Nel posto più puro della terra... due omossessuali che si sposano in Arabia Saudita", scrive un utente su Twitter, mentre un altro incolpa gli stranieri per il dilagare del "fenomeno" dell'omosessualità. 
 

Fonte: Metro Uk →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento