Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico"

Il ragazzo, affetto da neurofibromatosi sin dalla nascita, due anni fa aveva realizzato il sogno di incontrare il suo idolo Pippo Inzaghi. Il ricordo della cognata Federica: "Donava un sorriso a tutti e si preoccupava per gli altri"

L'incontro tra Angelo Saverio Riccio e Pippo Inzaghi

Ha lottato fino all'ultimo, ma non ce l'ha fatta. Angelo Saverio Riccio, 26 anni, è morto ieri mattina. Affetto sin dalla nascita da neurofibromatosi, una malattia che colpisce le cellule nervose, due anni fa aveva realizzato il sogno di incontrare il suo idolo, il calciatore ex Milan e Juventus Pippo Inzaghi. L'ex bomber aveva raccolto l'appello del papà del ragazzo lanciato tramite le colonne di FoggiaToday e si era precipitato a Foggia per incontrarlo. 

Il suo desiderio era sempre stato quello di conoscere il bomber delle notti magiche rossonere. Per questo i suoi genitori, Franco e Lucia, si erano adoperati per realizzare questo piccolo-grande sogno. Il calciatore gli aveva consegnato anche una maglia con dedica autografata. Qualche mese dopo, in occasione della trasferta del suo Venezia, Inzaghi era tornato a trovarlo.

"Era una persona fantastica, ha dato la sua vita per sconfiggere quel male. Donava un sorriso a tutti nonostante la sua situazione e si preoccupava per gli altri", scrive la cognata Federica.

Pippo Inzaghi fa ancora gol: fino a Foggia per realizzare il sogno di Angelo

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Fonte: FoggiaToday →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento