Calcio in lutto, Jairzinho Pieter è morto nel sonno

Il portiere della nazionale di Curacao aveva 31 anni e si trovava a Port au Prince per il match di Nations League della Concacaf tra Haiti e Curacao

Foto: Gazzetta dello Sport

Un dramma scuote il mondo del calcio: è morto il portiere della nazionale di Curacao, Jairzinho Pieter, colpito da un arresto cardiaco in una stanza di albergo a Port au Prince, ad Haiti.

Jairzinho Pieter aveva 31 anni e si trovava con il resto della nazionale caraibica nel Paese per il match di Nations League della Concacaf tra Haiti e Curacao. In base alle prime notizie disponibili, il giocatore aveva accusato un primo malore nella serata tra domenica e lunedì, dopo esser stato visitato il calciatore si era addormentato ma nella notte è stato colto da arresto cardiaco. E' stato trovato morto nella sua stanza, secondo le spiegazioni fornite dal ministro dello sport di Haiti.

Calcio in lutto per la morte di Jairzinho Pieter

Il portiere, classe 1987, in forza al RKSV Centro Dominguito, vantava 11 presenze con la propria Nazionale, dove difendeva la porta con il compagno di pali Eloy Room che gli ha dedicato un commosso saluto sui social. Oggi, tutti i compagni scenderanno in campo per omaggiarlo contro Haiti

La tragica vicenda ricorda da vicino quanto accaduto al capitano viola Davide Astori deceduto nel marzo 2018 prima di Udinese-Fiorentina.

Fonte: Fox Sports →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento