A Milano il murales che purifica l'aria e "mangia lo smog"

E' a Milano, zona Lambrate. L'opera di Iena Cruz, intitolata AnthropOceano, è stata creata con una speciale pittura in grado di purificare l'aria e mangiare lo sporco

Un grande murales che purifica l'aria e mangia lo smog: è stato creato a Milano, zona Lambrate: una balena e uno squalo intrappolati in un grosso contenitore di plastica che contiene anche una piattaforma petrolifera. L'autore è Iena Cruz ed è visibile sul palazzo di via Viotti 13 a Lambrate. L'opera, intitolata AnthropOceano, è stata creata con una speciale pittura in grado di purificare l'aria. 

L'artista, all'anagrafe Federico Massa, racconta così per immagini l'Antropocene, ovvero l'attuale era geologica, risultato dello sfruttamento senza riserve delle risorse da parte dell'uomo. Protagonista dell'opera è il mondo marino, uno degli ambienti maggiormente danneggiati dall'attività umana. 

Milano Lambrate, via Viotti: il murales di Iena Cruz

Due mesi fa Iena Cruz aveva lanciato una call to action ai milanesi per ospitare sulla facciata del proprio palazzo l'opera anti inquinamento, che è riuscito ad aggiudicarsi - gratis - il condominio di via Viotti.

Il murales è stato creato in collaborazione con la onlus Worldrise, associazione dedita alla tutela del mondo marino, e dipinto con la speciale vernice Airlite, una pittura innovativa che trasforma le pareti di case, uffici e scuole in depuratori d'aria naturali alimentati con l'energia solare. Ha la capacità - spiegato in parole povere - di 'mangiare lo sporco' presente nell'aria, depurando di quasi il 90% l'inquinamento atmosferico presente. 

Fonte: MilanoToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento