Ascoltare musica a tutto volume nella propria auto adesso è reato

Il sito studiocataldi.it racconta che a scoprire quanto può costare ascoltare la radio "a palla" in auto è stato un automobilista messinese: ecco la sentenza della Cassazione

Il sito studiocataldi.it racconta tutto

Se, come tanti, avete la classica abitudine di ascoltare la musica in auto a tutto volume, dovete fare molta, molta attenzione.

C'è una recente sentenza che stabilisce che chi gira in auto per la città con l'audio a mille commette reato: lo si legge nella sentenza 7543 del 2016 della Cassazione.

Il sito studiocataldi.it racconta che a scoprire quanto può costare ascoltare la radio "a palla" in auto è stato un automobilista messinese che fiero del proprio impianto stereo monstre e di ben tre amplificatori da 200 e da 1500 watts girava di sera, per le strade cittadine.

Fermato dalla polizia, l'uomo si è visto non solo sequestrare l'impianto ma si è beccato anche una condanna per "disturbo del riposo e delle occupazioni delle persone", confermata ora dalla Cassazione.

L'uomo può dire addio allo stereo oltre a pagare 300 euro di ammenda, mille euro alla Cassa delle ammende e le spese processuali.



Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Si applicano su queste cazzate poi ci sono persone guidano ubriachi,drogati e senza assicurazioni e si vanno applicare per la musica mah viva la legge italiana paese deu fessi

  • è anche vietata la propaganda politica al tempo delle elezioni,e pure la pubblicità quando arriva il circo?

  • Scusate, la multa alla SIAE, non gliela fanno pagare? La legge non è più, uguale per tutti?

Più letti della settimana

  • Asso di denari

    Sanità, le 24 prestazioni mediche che diventeranno a pagamento

  • Citta

    Terremoto in Calabria, paura a Vibo Valentia: scuole evacuate, gente in strada

  • Media

    Manuel Agnelli, chi è il nuovo giudice di X Factor: la carriera e le canzoni più famose

  • Rassegna

    Vent'anni con il cadavere del figlio in casa, il dramma di Rita: "Pensavo fosse partito"

Torna su
Today è in caricamento