Neonata di due settimane muore dopo aver contratto l'herpes: "Contagiata con un bacio"

Ai genitori di Kiara Cummins è stato detto dai medici che la piccola ha contratto con tutta probabilità l'herpes simplex da un bacio e ora si battono per rendere altri papà e mamme consapevoli di questo rischio

Una neonata di appena due settimane è morta a causa del virus dell'herpes simpex contratto molto probabilmente con un bacio.

Kiara Cummins è morta lo scorso luglio e i genitori, i giovani Kelly Ineson e Thomas Cummins, dopo aver trascorso gli ultimi mesi nel dolore, hanno deciso di lanciare un appello per proteggere altri bambini. "I dottori ci hanno detto che Kiara con tutta probabilità ha contratto il virus attraverso qualcuno che l'ha baciata. Noi siamo stati sempre attenti, cercando di evitare che avesse contatti con chi ci sembrava stesse male o non si fosse lavato le mani. Ci hanno chiesto se qualcuno di noi può averla baciata mentre avevamo l'herpes ma non lo abbiamo fatto, non lo avremmo mai permesso. Ripenso a ogni più piccolo dettaglio, cerco disperatamente di trovare una risposta a quello che è acceduto ma non credo ci riuscirò mai e questo mi sta uccidendo", ha raccontato Kelly al tabloid Mirror

Una gravidanza e un parto difficili, quelli di Kelly, ma alla fine per Kiara sembrava essersi tutto risolto: dopo un periodo in incubatrice subito dopo la nascita, lei e Kelly erano state mandate a casa. "Ero così felice per i suoi progressi, così come lo erano i dottori. Sembrava andasse tutto bene - ha ricordato - Aveva delle belle guanciotte rosa e stava prendendo peso. Si stava rimettendo a casa". Poco dopo però Kiara ha iniziato a perdere peso rapidamente. Per lei e per i genitori è iniziato così un calvario, passando da un ospedale all'altro, finché i medici hanno scoperto che la piccola aveva contratto l'herpex simplex, che può essere fatale per i bambini che non hanno ancora un sistema immunitario forte. Per Kiara non c'è stato niente da fare ed è morta a soli 13 giorni di vita. 

Con il supporto dell'Herpes Viruses Assiciation, Kelly è ora impegnata in una campagna a favore della prevenzione, per sensibilizzare genitori e altre persone sui rischi che si possono correre in circostanze simili. "Tutto quello che voglio ora è far conoscere a genitori e medici i rischi dell'herpes simplex e quanto può essere pericoloso. E' qualcosa che non verrebbe mai in mente a nessuno, ma può distruggere delle vite". "Per favore, non baciate i bambini. Potreste avere una forma di herpes così leggera da non esservene accorti ma infettare comunque un neonato", è l'avvertimento di Marian Nicholson, a capo della Herpes Viruses Association. 

Fonte: Mirror →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento