Fisco, così può cambiare il calendario delle tasse: nuove scadenze in vista?

Il governo Lega-M5s è al lavoro su un piano per cambiare le scadenze sui pagamenti e sulle dichiarazioni dei redditi. Per ora, va specificato, è solo una proposta di legge ferma in Commissione Finanze alla Camera

Potrebbero esserci novità importanti e non di poco conto a breve in tema di scadenze fiscali. Il governo Lega-M5s è al lavoro su un piano per cambiare le scadenze sui pagamenti e sulle dichiarazioni dei redditi. Per ora, va specificato, è solo una proposta di legge ferma in Commissione Finanze alla Camera ma l'obiettivo dell'esecutivo sarebe quello di dare una stretta sui tempi e portare il testo in discussione alla Camera il prossimo mese.

E' la nuova legge sulle semplificazioni fiscali, che modificherebbe il calendario e gli adempimenti dichiarativi e comunicativi. Ecco un elenco di alcuni possibili cambiamenti: spesometro a cadenza annuale, divieto all’amministrazione finanziaria di chiedere ai contribuenti, in sede di controllo formale delle dichiarazioni dei redditi, dati e informazioni già in possesso della stessa e anche slittamento del termine per la presentazione delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi e di imposta regionale sulle attività produttive.

"Liberi dal fisco" solo il 4 giugno: fino a quel giorno si lavora per pagare le tasse

Novità calendario fiscale, pagamenti e dichiarazioni redditi

Il nuovo calendario, scrive il Giornale, prevede le dichiarazioni dei redditi al 30 novembre. Poi viene fissato il termine per il pagamento di un primo acconto al 16 luglio. Novità anche sulle trasmissione telematica della certificazione unica: sarà dal 7 al 16 marzo.

Ma tra i nuovi piani approvati c'è anche lo spostamento della scadenza per l'invio telematico delle dichiarazioni Irperf, Ires e Irap: si avrà più tempo con il cambio della data dal 31 ottobre al 30 novembre. In questo quadro va registrata come detto anche la novità consistente sul versamento primo acconto e del saldo con uno spostamento al 16 luglio.

Più tempo anche per la "Cu", la Certificazione unica che con una proroga slitterebbe dal 7 al 16 marzo.Ma una grande novità riguarda l'F 24. Il modello verrebbe esteso a tutti i tributi.

Fonte: Il Giornale →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento