menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Nudo a San Pietro, è un infermiere brasiliano: si fa chiamare "Cherubino"

Luis Carlos Giampaoli, questo il suo nome, si fa chiamare Cherubino e sul suo profilo facebook, tra le altre, ha delle foto in cui si mostra vestito da cardinale

ROMA - E' piantonato nel reparto psichiatrico dell'ospedale Santo Spirito di Roma l'uomo che nel pomeriggio di ieri è stato immortalato nudo all'interno della Basilica di San Pietro. Si tratta di un 44enne infermiere di San Paolo, in Brasile. Luis Carlos Giampaoli, questo il suo nome, si fa chiamare Cherubino e sul suo profilo facebook, tra le altre, ha delle foto in cui si mostra vestito da cardinale. 

Secondo quanto ricostruito il 44enne si trovava a Roma da qualche giorno. Su facebook ha postato alcune foto del Vaticano, segnalando la sua presenza a Roma. Ieri, entrato nella Basilica regolarmente vestito con addosso uno zaino, si è nascosto in un angolo, e si è denudato, restando in calzini. Quindi ha indossato lo zaino e si è diretto verso il baldacchino, il tutto tra lo stupore dei turisti. RomaToday racconta come sono andate le cose:

Dopo qualche minuto su di lui si sono precipitati alcuni addetti alla sicurezza, cinque secondo i testimoni, che l'hanno coperto e fermato, portandolo quindi al reparto psichiatrico del Santo Spirito. L'uomo viene definito da fonti investigative vaticane "uno squilibrato"



Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • I Cristiani che scelgono di stare nudi alla presenza di altri devono fare ciò appropriatamente. I loro motivi devono essere puri … le loro attività devono essere onorevoli e glori@#?*%$nti nei confronti di Dio …. affettuose e rispettose degli altri … e legali …’. Come potete vedere, ci si trova dinnanzi a persone che pur dicendosi Cristiane si comportano come i pagani che non conoscono Dio, infatti sono dati alla dissolutezza, a passioni di concupiscenza. Non si differenziano però molto da tutti quei Cristiani che si mettono in costume da bagno lungo le rive dei mari, o dei laghi e così via, perchè anche questi hanno deciso di svestirsi in presenza di altri, e mettersi però mezzi nudi anziché totalmente nudi. Cambia veramente poco. I ragionamenti però che fanno i semi-nudisti ‘Cristiani’ sono praticamente uguali a quelli che fanno i nudisti ‘Cristiani’, per giusti@#?*%$re le loro passioni di concupiscenza, perché anch’essi parlano di motivi puri che devono spingere il cristiano a svestirsi in presenza di altri, anche loro parlano di attività che devono essere onorevoli e che glori@#?*%$no Dio, oltre che affettuose e rispettose verso gli altri. Nella Bibbia il fatto che l’uomo mostri la sua nudità davanti agli altri è disapprovato da Dio. Voglio ricordarvi, fratelli, però che come è vero che Adamo ed Eva prima di peccare “erano ambedue ignudi e non ne aveano vergogna” (Genesi 2:25), è altrettanto vero che dopo che Adamo ed Eva peccarono, gli si aprirono gli occhi, e si accorsero che erano ignudi, ed essi “cucirono delle foglie di fico, e se ne fecero delle cinture” (Genesi 3:7). Questo signi@#?*%$ che qualcosa in loro li spinse a coprirsi in qualche maniera, e che cosa fu quel qualcosa se non il senso di vergogna? Dunque con il peccato subentrò anche la vergogna.

Più letti della settimana

  • Rassegna

    Incontra una donna e sua cugina per fare sesso a tre: "Entrato in casa sono scappato"

  • Citta

    Palermo, incidente in moto: morto l'operatore Rai che riprese la strage di Capaci

  • Media

    Amici, Virginia Raffaele affonda Anna Oxa: "Non ha mai finto di divertirsi"

  • Cronaca

    E' allarme tonno in olio di oliva, ritirato dai supermercati Simply 

Torna su