Padre disperato chiede 80 euro ai figli. Loro rifiutano, poi succede l'incredibile

Un padre, ridotto alla fame, è andato dai figli per chiedere un piccolo aiuto, quei pochi soldi che gli sarebbero bastati per tirare avanti: 80 euro. Come racconta il Gazzettino, i figli hanno detto no. A questo punto il signore, ottantenne, ha fatto causa ai suoi due amati "ragazzi"

Una vicenda deplorevole che viene raccontata oggi dai quotidiani veneti.

Un padre, ridotto alla fame, è andato dai figli per chiedere un piccolo aiuto, quei pochi soldi che gli sarebbero bastati per tirare avanti: 80 euro.

Come racconta il Gazzettino, i figli hanno detto no. A questo punto il signore, ottantenne, ha fatto causa ai suoi due "ragazzi".

"Vi ho mantenuti per una vita e vi ho dato una posizione. Ora sono quasi alla fame. Aiutatemi voi". L'anziano che vive in periferia a Treviso sperava che i figli potessero dargli una mano. Loro gli hanno risposto: "Arrangiati".

Dopo un consulto con l’avvocato Fabio Capraro, ha trascinato i figli in tribunale, chiedendo gli alimenti, perché i due avrebbero violato gli obblighi dell’assistenza familiare. Lo prevede sia il Codice civile sia quello penale.

Eppure il padre non chiedeva molto. «Ho una pensione di 600 euro al mese - spiegava - ma trecento li spendo per l’affitto. Con gli altri non riesco ad arrivare a fine mese. Datemi una mano. Mi bastano meno di 80 euro a testa. Con 150/160 euro al mese in più riesco a sbarcare dignitosamente il lunario».



Potrebbe interessarti