Papa Francesco incontra la donna dello "schiaffetto" per scusarsi di persona

L'incontro, in forma privata, non è stato pubblicizzato dai media vaticani per espressa volontà di Bergoglio

Papa Francesco, Ansa

Dopo essersi scusato pubblicamente per lo "schiaffetto" in piazza San Pietro, Papa Francesco ha voluto incontrare la donna protagonista del gesto di stizza del Pontefice per chiederle personalmente scusa per l'accaduto. L'incontro, in forma privata, non è stato pubblicizzato dai media vaticani per espressa volontà di Bergoglio ed è avvenuto pochi giorni dopo l'episodio che ha fatto il giro del mondo. 

Lo scorso 31 dicembre, mentre dopo la celebrazione del Te Deum si stava dirigendo verso il presepe allestito in piazza San Pietro, il Papa si era fermato a salutare i fedeli assiepati dietro le transenne. Tra loro anche una donna, di origine asiatica, che essendo riuscita solo a sfiorarlo e volendogli parlare, gli strinse un po' troppo forte la mano spingendolo verso di sé. La reazione del Papa era stata istintiva, tipica di chi teme di cadere: un'espressione contrariata in viso e uno schiaffetto sulla mano della pellegrina.

Un gesto di cui il Pontefice si era subito pentito, tanto da chiedere scusa il giorno dopo, all’Angelus del primo gennaio, con queste parole:

"Tante volte perdiamo la pazienza; anch’io, e chiedo scusa per il cattivo esempio di ieri".

Poi sono arrivate le scuse di persona. L'incontro è avvenuto al termine di un'udienza nell’Aula Paolo VI, un rapido colloquio con la donna che era accompagnata da altre pellegrine venute a Roma con lei. I due si sono chiariti sulla vicenda che, per sua ammissione, ha scosso lo stesso Papa Francesco.

Fonte: Avvenire →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento