Prete beve dal calice e si sente male, tracce di candeggina: paura durante la messa

Disavventura per Don Claudio Albanito, parroco di Santa Maria Assunta di Rosa, provincia di Cosenza. "Non so cosa pensare" ha detto all'Ansa

Don Claudio Albanito, parroco di Santa Maria Assunta di Rosa, provincia di Cosenza, si è immediatamente accorto che qualcosa non andava. Durante la celebrazione dell'eucarestia ha ingerito una sostanza tossica, detersivo o candeggina. Si è sentito male, con grandi difficoltà respiratorie e vomito. I fedeli presenti in chiesa hanno chiamato i soccorsi. Dopo le cure del caso in ospedale, le condizioni del sacerdote sono buone. 

Il detersivo era finito nell'ampolla che solitamente si usa per purificare il calice. In base alle prime informazioni riportate dalla stampa locale,  l'acqua era stata sistemata vicino all'altare nel pomeriggio, prima della messa: forse per un errore l'acqua è stata scambiata per sapone oppure erano rimasti dei residui di detergente. E' successo durante il rito dell’eucarestia nel corso della messa delle 18 di sabato.

"Non so cosa pensare – ha detto il prelato all’Ansavorrei considerarla una burla, ma ho difficoltà considerata la gravità del gesto. Per ora non ho sporto denuncia, ma solo informato i carabinieri. Non ho idea di chi possa essere stato, né se si tratti di una svista o di qualcosa di diverso. Sono ancora frastornato".

Don Claudio Albanito, nel frattempo si è ripreso e già nella giornata successiva, domenica 9 giugno, si è presentato in Chiesa per una speciale celebrazione in cui 22 bambini hanno ricevuto la prima Comunione.

Fonte: LaCNews24 →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento