homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcameravideo-camerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Rivoluzione patenti, arriva il bonus di 200 punti: ecco chi ne avrà diritto

La proposta di legge, molto apprezzata trasversalmente a quel che trapela, è stata presentata alla Camera dal capogruppo di Sel, Arturo Scotto,che è partito da un assunto tanto essenziale quanto "rivoluzionario": più km si percorrono in auto o su un tir, più aumentano i rischi di incorrere nelle infrazioni e perdere punti-patente

Una buona notizia per coloro che macinano migliaia di chilometri per lavoro. Nel futuro prossimo alcuni soggetti avranno diritto alla patente professionale, che comprenderà un 'bonus' fino a 200 punti. La proposta di legge, molto apprezzata trasversalmente a quel che trapela, è stata presentata alla Camera dal capogruppo di Sel, Arturo Scotto,che è partito da un assunto tanto essenziale quanto "rivoluzionario": più km si percorrono in auto o su un tir, più aumentano i rischi di incorrere nelle infrazioni e perdere punti-patente.

Scotto spiega: "La cosiddetta patente a punti se, da un lato, si pone come importante deterrente alla trasgressione delle norme del codice della strada, dall'altro incide profondamente sulla vita professionale e familiare di quei soggetti che possiamo definire i professionisti della strada". L'autista, l'autotrasportatore, il rappresentante di commercio, il taxista "deve essere particolarmente rispettoso delle disposizioni di legge" ma è palese che queste persone "siano statisticamente più soggette a commettere violazioni» e a bruciare punti-patente".

Il parlamentare segnala la "discrepanza nell'effetto punitivo della legge. Nel caso di un utente professionale, il ritiro della patente è destinato a incidere non solo sul diritto alla guida di un automezzo, ma produce effetti anche sul reddito della persona" perchè "determina l'impossibilità di lavorare" e va a influire "sui diritti fondamentali del cittadino e sui beni della vita garantiti costituzionalmente".



Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (22)

  • Concordo con la botellina, è al contrario, chi guida per lavoro deve stare più attento alla giuda perchè nel caso di un autista ha la responsabilità delle persone, idem dei tassisti, idem i camionisti che sono sottoposti a dei tour de force, anche loro devono rispettare come gli altri il codice della strada e se commettono infrazioni devono essere giudicati come tutti gli altri, non è perchè loro lo fanno per professione possono permettersi di investire pedoni e fare incidenti.

  • Aggiungiamo che potrebbe elevarsi la soglia dei benefici a favore dei "politici" in quanto, "POVERETTI", più esposti a rischio ruberia e corruzione a causa dell "difficile compito di amministrare le tasse" pagate con tanti sacrifici da parte degli italiani!!!!

  • La patente a punti è stata introdotta dal "Nemico" per antonomasia (quello diversamente alto per intenderci) e già questo basta e avanza a qualche "onorevole" con basso QI per tentare di affossare una delle pochissime cose buone uscite fuori dai vari governi cdx... Manca solo la proposta della medaglia a chi investe ed uccide i pedoni, e via !!!...

  • Non ha senso ed e'una stupidata, dovrebbe essere al contrario, le patenti professionali meno punti delle altre chi guida un camion deve essere super-attento

  • sanno solo dire stronzate questi buffoni non sono capaci di fare le cose che servono come aggiustare le strade mettere più treni autobus

  • a me sembra una gran stronzata

  • ennesima idiozia da politicante da strapazzo

  • allora io che percorro 40mila km l'anno (soprattutto per lavoro) e che in 17 anni di patente ho preso 2 multe in tutto perchè sono ligio alle regole del codice della strada, sono uno cog....e??? Evidentemente si....

  • Bravo, Arturo Scotto, bravi voi "trasversali, che molto apprezzate! L'autista generico, l'autotrasportatore, il rappresentante di commercio, il taxista (che viaggia a vuoto), "che macinano migliaia di chilometri per lavoro" si sentiranno, così, in dovere di guidare come più gli aggrada. Perchè non aggiungere all'elenco delle categorie suesposte anche gli autisti dei mezzi di soccorso autostradale urbano, quelli, per intenderci, che sfrecciano, in particolare durante la notte, a 130/150 chilometri orari, per accaparrarsi, come dei corvi, il frutto di un incidente? Grave lacuna la quale, immantinente, deve essere colmata! Affermo che l'assunto tanto essenziale quanto "rivoluzionario" è, e resta, una c.....a. Più chilometri si percorrono in auto o su un tir, più si deve prestare attenzione alla guida! Molto semplicemente. Cosa mi rappresentano queste sperequazioni tra patentati? Propaganda?

    • Infatti concordo, così chi lo fa per professione si sente libero di fare qualsiasi infrazione e correre anche sull'autostrada oltre i limiti di velocità tanto è tutelato dalla legge, invece se sbaglia deve essere giudicato come tutti gli altri.

    • si potrebbe anche elevare la soglia dell'indulto a 20 anni per gli abitanti di quelle zone che sono statisticamente piu' a rischio di infiltrazioni mafiose

  • Capito perché la sinistra NON DEVE governare ? fa solo danni sono degli idioti totali.

  • Avatar anonimo di Ale
    Ale

    Un motivo in più per fare infrazioni a dispetto di tutti quei cittadini che sono rispettosi del codice della strada. Tanto vale eliminare la legge sui punti patente. Poverino, chissà quante notti insonni avrà passato per partorire un simile idea......

    • Concordo e non solo, se è nel caso di un autista di autobus metterebbe anche a rischio le persone che trasporta, e poi in caso di incidenti resterebbe impunito, e di incidenti di bus sulle autostrade ce ne sono tantissimi, ma nessuno si è opposto a questa legge mi chiedo.

  • ma non esiste già la doppia patente ? Non basta ?

  • Avatar anonimo di Carlo Brancaleone
    Carlo Brancaleone

    Già così i camionisti si comportano sulle strade come banditi, ora saranno anche tranquilli con 200 punti patente. Che stupidagine.

  • Questi so scemi, a maggior ragione dovrebbero essere più rispettosi

  • Se uno guida bene e rispetta le regole, le rispetta sia che percorre 10 Km che 20.000, questa genialata svilirebbe tutti i buoni propositi della patente a punti, chi lavora con la patente deve essere incentivato a mantenersela ben stretta (pena la perdita dei punti e del lavoro), ricordiamoci che nelle strade si continua a morire e spesso i responsabili non sono gli autisti della domenica, bensì i cd professionisti della strada !!!

  • vorrei capire come facciamo a fidarci del calcolo dei km. IO ne faccio una 40ina al giorno, ma potrebbero diventare 400 se fossi un lestofante...

  • Praticamente una licenza di uccidere.

  • Italiano, non ti sei accorto di chi ti fai governare. Sei un fesso.

  • Sono meravigliato che da un politico sia arrivata un'idea buonissima. Mi complimento con On Scotto ( anche se di certo non voterò mai x sel) i ogni caso bravo se riesce i suoi lauti 18.000 euro al mese sono almeno serviti ad 1 cosa buona e giusta.

Più letti della settimana

  • Media

    L'ultimo messaggio di Letizia Leviti prima di morire: "Era destino"

  • Citta

    Non supera l’esame di guida, viene pestata a sangue dal marito

  • Media

    Morta Letizia Leviti: la giornalista di Sky TG24 aveva 45 anni

  • Mondo

    Afghanistan, kamikaze si fa esplodere durante una manifestazione: "Almeno 50 morti"

Torna su
Today è in caricamento