Leghisti, le tasse come vendetta: a pagamento le strade "veloci" da Roma in giù

Su facebook Matteo Salvini torna a cavalcare l'idea dell'emendamento alla legge di Stabilità che vorrebbe a pagamento il Raccordo di Roma

La Lega Nord di nuovo alla carica contro la Capitale. Oggetto della discordia è un vecchio cavallo di battaglia: il Grande raccordo anulare a pagamento. Questa volta è il parlamentare Matteo Salvini che sulla pagina Facebook scrive così 

“Grande Raccordo Anulare di ROMA, cioè la Tangenziale. 68 kilometri di strada, 58 milioni di utenti all'anno. GRATIS. Con tutto il rispetto per gli amici romani, è GIUSTO???.

La sua comunque non è solo un'idea lasciata alla pagina del social network. Informa Salvini: “La Lega ha presentato un emendamento alla Legge di Stabilità, per il pagamento del pedaggio anche lì. La proposta leghista passerà, o se ne fregheranno?”.

"Anche lì" perché la Lega Nord non si è accontentata di proporre la tassa per chi oggi percorre il Gra, ma anche per chi si sposterà tra Salerno e Reggio Calabria usando l'A3. Proprio così: l'autostrada dei lavori infiniti, secondo uno dei leader del Carroccio, dovrebbe essere comunque a pagamento.

Fonte: Roma Today →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento