Pensioni senza tasse, il Portogallo ci ripensa: un'imposta al 10% per gli stranieri

Se approvato, l'emendamento alla finanziaria prevede l'introduzione di una tassa del 10% sulle entrate previdenziali degli stranieri "residenti non abituali" nel Paese (ma la norma in ogni caso non sarà retroattiva)

Immagine di repertorio Pixabay

Giro di vite per i pensionati stranieri che scelgono di andare a vivere in Portogallo. Il nuovo governo socialista di Antonio Costa vorrebbe infatti introdurre una tassazione fino al 10 per cento (con un pagamento minimo di 7.500 euro) per i pensionati stranieri che ottengono lo status di residente non abituale in Portogallo.

Per chi risiede nel paese per almeno sei mesi e un giorno all'anno è infatti previsto al momento un sistema di agevolazioni esentasse della durata di dieci anni sulle entrate previdenziali. Ad usufruire di questo regime negli anni sono stati anche molti pensionati italiani (nel 2019 erano 2.897, con una pensione lorda media, e quindi netta per loro, di 2.719,99 euro al mese).

Portogallo, addio alle pensioni senza tasse per gli stranieri?

Se approvata, la misura si applicherà però soltanto ai nuovi arrivati e non avrà effetti retroattivi su chi si è già registrato come residente non abituale. Si tratta di un emendamento alla legge finanziaria: deve essere ancora votato ma ha buone possibilità di essere approvato, considerando il fatto che i socialisti hanno 108 dei 230 seggi totali del Parlamento.

Il Portogallo si è guadagnato la fama di "paradiso fiscale" per pensionati a partire dal 2009. In piena crisi finanziaria, per cercare di aumentare le entrate, il governo varò un programma di incentivi per attrarre pensionati stranieri: per ottenere le agevolazioni bastava infatti risultare appunto residente non abituale e non essere mai stato tassato come residente abituali in Portogallo nei cinque anni precedenti la richiesta inoltrata dall'Agenzia delle Entrate portoghese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le agevolazioni portoghesi erano state più volte criticate duramente dagli altri governi europei e bollate come "concorrenza sleale", suscitando anche diverse contestazioni interne. 

Fonte: Expresso →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento